La Vigor femminile ha un nuovo allenatore

Senigallia 30/11/-0001 -
E' Davide Cecchini, 31 anni, ex giocatore professionista.
Già stasera dirigerà il primo allenamento, a cui dovrebbero partecipare anche le “dissidenti” di sabato.

di Andrea Pongetti


Un tecnico giovane per riportare serenità nell'ambiente dopo i burrascosi eventi dei giorni scorsi, e aiutare la Vigor nel tornare a vincere.
E' quello scelto dalla società senigalliese per prendere il posto di Mario Andreini: si tratta di Davide Cecchini, appena 31 anni, residente a Marotta ma con un passato da calciatore professionista nel Forlì (C2), città dove lavora.

Già oggi il nuovo mister dirigerà il primo allenamento a cui dovrebbero partecipare anche le sette ragazze che sabato scorso si sono rifiutate di giocare la gara contro la Reggiana.

Soddisfatto il presidente Giulianelli, che ieri ha ufficializzato il nuovo tecnico: “Ringrazio il nostro preparatore atletico Thomas Dobloni, che si è attivato personalmente per la scelta del nuovo allenatore. Spero veramente che il peggio sia passato e che ora l'ambiente ritrovi la serenità per concludere al meglio la stagione”.

Una scelta un po' a sorpresa senz'altro perché si è optato per un tecnico giovane e fuori dal grande giro, ma magari proprio per questo si è puntato sulla voglia di emergere e sull'entusiasmo, quello che forse è mancato all'ambiente di recente.

Poche ore prima era stata ancora una volta esclusa la possibilità di un ritorno di Antonio Censi, che per sei anni, fino allo scorso campionato, aveva guidato la Vigor portandola dalle categorie minori fino alla zona Uefa e alla finale di Coppa Italia.

“Sarebbe una minestra riscaldata non opportuna in questo momento”, avevano convenuto sia il presidente che lo stesso Censi, troncando così sul nascere questa suggestiva ipotesi.

Lo stesso Giulianelli però aveva pubblicamente ammesso di “aver sbagliato ad interrompere il rapporto con Censi in estate”, parole dettate senz'altro anche dall'amarezza per quanto accaduto di recente.
Intanto la settimana è iniziata bene per Rosciani, Vicchiarello e Dulbecco, a Coverciano per un raduno della nazionale maggiore, e per Becci, anche lei in nazionale, quella under 17.

Ben quattro nazionali dunque anche stavolta: una dimostrazione del valore di una squadra per cui il problema degli ultimi tempi è stato senz'altro la scarsa serenità, e non certo la mancanza di capacità tecniche.

Ma ora si spera di aver definitivamente voltato pagina.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 24 gennaio 2007 - 2302 letture

In questo articolo si parla di vigor femminile, sport, andrea pongetti, calcio


Anonimo

24 gennaio, 19:29
Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV