Turismo boom per l'autunno sulla spiaggia di velluto

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
La spiaggia di velluto "scopre" il turismo autunnale....I dati resi noti in commissione consiliare dall'assessore al turismo Luigi Rebecchini evidenziano per la prima volta un aumento delle presenze e degli arrivi nei mesi di settembre e soprattutto di ottobre.



A settembre 2006 gli arrivi sono stati 13.535, contro i 12.855 dell'anno precedente, con un saldo di +5.3% così come le 115.023 presenze, contro le 104.755 del 2005, evidenziano un incremento pari al 9.8%. Ancora meglio, ed è questa la novità principale per la spiaggia di velluto, nel mese di ottobre gli arrivi sono aumentati del 24.8%, con 7.246 unità contro le 5.805 del 2005, e le presenze del 9.8%, con 24.204 unità a fronte delle 22.048 della stagione precedente.

Scorporando i dati, incrementi positivi arrivano anche per le strutture alberghiere. A settembre gli arrivi sono aumentati del 4,5% rispetto al 2005 con 11.232 arrivi contro i 10.746 dello scorso anno, e le presenze del 3%, con 62.221 presenze a fronte delle 60.405 del 2005. Meglio ottobre con 6.906 presenze nel 2006, a fronte delle 5.540 del 2005, con un +24,7%, e con 20.300 arrivi, contro i 17.814 del 2005, pari a + 14,1%.

“Questi dati che definisco ottimi confermano il trend positivo dei flussi turistici per Senigallia registrato anche nei mesi estivi e soprattutto segnalano che siamo di fronte alla tanto ricercata destagionalizzazione -afferma l'assessore al turismo Luigi Rebecchini- settembre è stato un mese caratterizzato dal bel tempo anche se in concomitanza della manifestazione di Pane Nostrum è piovuto. La rivelazione è data però dai dati di ottobre, mese in cui il turismo non è stato sostenuto da nessuna manifestazione in particolare.

Il movimento c'è stato fino a novembre e questo dimostra che Senigallia si sta affermando sempre di più anche per il suo territorio, per la cultura e per l'enogastronomia. A settembre abbiamo registrato un lieve calo del turismo straniero compensato abbondantemente da quello italiano e recuperato comunque ad ottobre. Questi risultati sono il frutto dell'intenso promozione turistica del Comune ma anche degli operatori e della buona accoglienza che la spiaggia di velluto riserva ai suoi visitatori. Senigallia si sta affermando sempre di più come tra le città turistiche più importanti d'Italia e con un fiore all'occhiello rappresentato dalla Rotonda. Adesso non dobbiamo adagiarci ma continuare a lavorare”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 gennaio 2007 - 2252 letture

In questo articolo si parla di penelope pitti, luigi rebecchini, turismo


Anonimo

16 gennaio, 17:49
E che tipo di turismo sarebbe?<br />
<br />
--Prezz

Smile

16 gennaio, 19:00
In gergo si chiama "soggiorno per lavoro e studio", ed è un segmento ben identificabile del mercato turistico. Se così fosse - se, cioè, l'afflusso "anomalo" di ottobre fosse stato realmente determinato da questa tipologia di movimento turistico - l'assessore farebbe bene a prenderne atto e tentare di capire cosa fare (leggi: quali attributi dare al "prodotto") per consolidare e incentivare questo flusso. Come è stato detto, anche questo tipo di turismo porta dané.<br />
Ciao,<br />
:-)

bubu7

16 gennaio, 16:23
Capisciotto bello! gli operai del sud c'erano anche gli anni scorsi e comunque pagano anche quelli.

bubu7

16 gennaio, 16:30
Giusto, diamo a Corinaldo quel che è di Corinaldo, confermo che la città del "pozzo nella polenta" è una grande risorsa per noi senigalliesi, indubbiamente un grande valore aggiunto.<br />
<br />
Idea! E se la conquistassimo? Magari l'assediamo, eh!?<br />
E dai concittadini senigalliesi, forza! e che ci vuole?

Anonimo

16 gennaio, 13:16
"La rivelazione è data però dai dati di ottobre, mese in cui il turismo non è stato sostenuto da nessuna manifestazione in particolare".<br />
E' una delle frasi dell'assessore in questo articolo.....ma giusto per dovere di cronaca volevo ricordare che proprio nell'ultima settimana di ottobre a CORINALDO, si è organizzata la manifestazione di Halloween "La Festa delle Streghe". <br />
Sempre per dovere di cronaca () comunico che tutte le strutture alberghiere di Corinaldo erano piene e dall'ufficio I.A.T. della Proloco sono sate dirottate centinaia di chiamate agli albergatori di Senigallia e di tutti i paesi limitrofi alla città gorettiana. <br />
Oltre 90.000 presenze solo quest'anno per questa manifestazione ormai conosciuta a livello nazionale e non solo (includendo la maggioranza che sicuramente non ha soggiornato in strutture alberghiere) secondo me la possono fare una "piccola differenza" nelle presenze alberghiere di Senigallia nel mese di ottobre.<br />
Si ricordi assessore che Senigallia non vive più solo del suo mare, ma anche del grosso valore aggiunto di Corinaldo (con Halloween, la Contesa del Pozzo della Polenta, etc) e delle altre realtà dell'entroterra.<br />
Comunque buon lavoro a voi e a noi.<br />
<br />
<br />
--Claudio Giuliani

Anonimo

16 gennaio, 08:10
Chi si loda si sbroda! Soprattutto se non sa di cosa parla. Assessore ascolti gli albergatori e così scoprirà - magari prima di essere scacciato - che gli alberghi sono pieni - e lei li conta come turisti - di operai delle imprese edili del sud e di tanti che per commercio ed affari arrivano nel nostro territorio. Si svegli! E per non sbrodolarsi chieda al Sindaco se può mettere un bel bavaglino!<br />
<br />
--turista per caso




logoEV