Mondolfo: si tinge di rosa il servizio civile

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Si tinge di “rosa” la nuova esperienza di servizio civile voluta dall’Unione Valcesano che già da qualche settimana, dopo le dovute procedure burocratiche, ha messo subito al lavoro due giovani volontarie. Per un ammontare di trenta ore settimanali le due ragazze sono state assegnate al diurno per disabili “La Rosa Blù” e al centro residenziale per anziani.

dal Comune di Mondolfo
www.comune.mondolfo.pu.it


Due giovani presenze volute proprio con l’intento di potenziare sempre più il settore dedicato ai servizi sociali che necessita di grande sensibilità ed attenzione.

“Siamo molto soddisfatti di queste due giovani operatrici – ha commentato il vice-presidente dell’Unione Valcesano, Alvise Carloni - che hanno fatto una vera scelta di solidarietà. Certo, come prevede la legge, possono contare su una piccola somma di contributo economico a fine mese, una sorta di rimborso spese, ma credo che adoperarsi per il sociale sia sempre motivo di plauso”.

Il vice-presidente non nasconde la particolare attenzione per l’intero settore dei servizi sociali ma con particolare riferimento al centro residenziale per anziani che viene direttamente gestito dall’Unione Valcesano: “E’ nostra consuetudine incontrare periodicamente le famiglie dei nostri ospiti da una parte e dall’altra anche confrontarci con le rappresentanze sindacali dove avevamo proprio preso un impegno di potenziare l’entro l’anno alcun servizi. Impegni che sono stati puntualmente rispettati grazie a questo progetto di servizio civile attivato dalla Provincia di Pesaro e Urbino e che come Unione abbiamo deciso di mettere nero su bianco”. Certo il vicepresidente Carloni ribadisce che si tratta di un primo ma significativo passo , ma tiene anche a puntualizzare l’enorme attenzione che l’Unione ha sempre riversato sul centro per anziani.

Ed il servizio civile oltre che all’Unione Valcesano ha fatto “breccia” anche all’interno del Comune di Mondolfo che si è avvalso di altre due figure al momento utilizzate rispettivamente nella Biblioteca comunale e ai Servizi Sociali con particolare riferimento al servizio di assistenza domiciliare attraverso una presenza di conforto a volte così determinante per anziani che si trovano a trascorrere parte della giornata in solitudine.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 gennaio 2007 - 1897 letture

In questo articolo si parla di mondolfo





logoEV