Bilancio 2007: tutte le novità varate dalla Giunta Angeloni

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
La Giunta Municipale ha varato la manovra economica per il 2007 in vista dell'approvazione in sede consiliare entro il mese corrente. Il bilancio di previsione secondo l'Amministrazione dovrà garantire "lo sviluppo della città salvaguardando i redditi delle famiglie".



Sul fronte dell'imposizione fiscale, la novità principale riguarda la conferma del già annunciato aumento dell'Irpef che passa dallo 0,2 allo 0,4% con l'introduzione di una no tax area per i redditi inferiori ai 10 mila euro annui. Stabile l'Ici sulla prima casa, ferma al 4,3 per mille, e sulla seconda casa lasciata sfitta, confermata allo 0,9 per mille, mentre scende da 0,3 a 0,1 per mille l'Ici sulla seconda casa concessa in affitto a canone concordato. Aumenta anche la Tarsu, dal 3 all'8 per mille ma solo per chi produce rifiuti mentre non vengono taccate le tariffe dei servizi a domanda individuale (tra cui mense, trasporti, impianti sportivi, scolarità, ecc...) né quelle dell'occupazione del suolo pubblico. Dietro front anche sulla possibilità di introdurre una tassa di scopo.

“I punti cardine del bilancio 2007 sono l'ottimizzazione delle risorse, attraverso un miglioramento dei servizi ai cittadini con le stesse disponibilità economiche, l'accesso a risorse extracomunali e la lotta all'elusione fiscale attraverso il recupero del prelievo -spiega il sindaco Luana Angeloni- si tratta di un buon bilancio, che presenteremo al Consiglio Comunale, che permette lo sviluppo della città grazie all'equità nel prelievo fiscale ma anche nella restituzione”.

“La manovra impositiva di circa un milione di euro, a fronte di una progettualità più elevata, viene evidentemente sostenuta dai risparmi che derivano anche da una gestione più oculata del patrimonio comunale -precisa l'assessore alle finanze Michelangelo Guzzonato- sul fronte delle possibili alienazioni di beni immobili, che non sono certo palazzo Gherardi ma edifici che non si trovano nel centro storico, è bene precisare che lo stimato milione di euro che ne deriverebbe non può per legge essere usato per le spese correnti tanto più che la nostra intenzione è quella di finalizzarlo alle infrastrutture”.

Ciascun assessorato ha anche individuato le priorità da realizzare nel corso del 2007, a cominciare dai 5 milioni di euro destinati ai lavori pubblici per il completamento del porto, la sistemazione di via Verdi e viale IV Novembre e gli interventi nelle frazioni di Scapezzano, Roncitelli e Montignano. Nei servizi alla persona è prevista l'apertura della residenza del Rosciolo per malati psichici mentre il decentramento stanzierà fondi da destinare alle esigenze delle circoscrizioni. Nel 2007 proseguirà anche la valorizzazione della politica culturale anche se l'assessore Velia Papa lamenta una spesa pro capite a Senigallia di 37 euro annui tra le più basse della regione. In questo settore gran parte delle risorse saranno destinate al potenziamento della Rotonda e del teatro La Fenice così come il turismo punterà sempre di più sulle eccellenze del mare, della spiaggia, dello sport e dell'enogastronomia. Sul fronte dell'urbanistica, sarà l'anno della variante alla provinciale arceviese, della politica della casa, dei piani delle frazioni e dell'avvio del nuovo piano degli arenili mentre per la mobilità sarà redatto il piano urbano della mobilità con il nuovo piano del trasporto pubblico e del traffico urbano. Per le politiche giovanili l'attività del centro Bubamara sarà affiancata dall'apertura di un nuovo Cag nella zona sud della città.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 gennaio 2007 - 6752 letture

In questo articolo si parla di penelope pitti, bilancio


Smile

13 gennaio, 22:51
Sì, caro Sartini, sono un'economista, in particolare mi occupo di Economia Internazionale e di Economia Industriale, ma insegno anche Istituzioni di Economia (se vuole, le mando il mio curriculum). Sono abbastanza bravina e conosciuta, nel mio piccolo. Però, non ho proprio voglia né tempo per rispondere a chi mi dà - in una botta sola - della venduta, dell'ignorante, della bugiarda e della cretina.<br />
<br />
Comunque, se ha un po' di tempo - egregio sig, Sartini - può sempre venire alle mie lezioni: all'Università c'è posto per tutti e la accoglierò con piacere. Inoltre, se volesse approfondire quanto le sta a cuore - arrivando alla conclusione che ciò che dice è solo una serie ininterrotta di cazzate - può andarsi a cercare i lunghi commenti che ho fatto su queste pagine poco più di un anno fa, dibattendo dell'argomento con l'ottimo Melgaco, il quale, pur essendo probabilmente della stessa sua parrocchia, è - al contrario di lei - in grado di discutere con sagacia e ironia, essendo una persona di indubbia intelligenza e per nulla arrogante e presuntuoso.<br />
<br />
Se è interessato a seguire le mie lezioni, mi faccia sapere: le farò avere l'orario. Se si vergogna perché un po' in là con gli anni, può sempre venire all'orario di ricevimento: qualche chiarimento sulla congiuntura internazionale degli ultimi anni non si nega a nessuno. Se non altro, per evitarle di fare brutta figura al bar...<br />
<br />
Buona domenica, a presto<br />
<br />
Smile<br />

Anonimo

13 gennaio, 14:41
Vede io non sono di certo un economista, mi occupo di altro e non conosco le persone che mettono commenti su vivere senigallia, ne so quello che fanno nella loro vita; al più giudico i commenti che gli stessi mettono da un punto di vista critico (ma senza polemiche inutili). Insisto sul fatto che l'economia andava male e non sono di certo io a dirlo, ma illustri economisti di fama mondiale. <br />
Da quello che intusico dalla risposta, lei nega che la caduta delle torri gemelle, la guerra in Afghanistan ed in Iraq abbiano inciso negativamente sull'economia?<br />
Quanto alla crescita dell'Italia nel periodo in questione, per chi ha un po' di memoria storica, dovrebbe essere agevole ricordare come purtroppo per noi l'Italia (governi di destra o di sinitra) è sempre cresciuta meno del resto d'Europa. Nel periodo precedente il 2001, col governo di centro sinistra, l'Italia è cresciuta la metà rispetto alla media europea e quello si era un momento di crescita economica.<br />
Quanto al periodo del precendente governo, forse ricordo male, ma l'euro non si è costantemente rafforzato rispetto al dollaro? Sa cosa significa questo? Non significa forse una costante difficoltà delle nostre esportazioni? <br />
Se il prezzo del petrolio aumenta, non aumentano le spese quali bollette, benzina ecc?<br />
Se tali spese aumentano il reddito delle famiglie diminuisce e questo non mortifica forse l'economia?<br />
Chiudo con un dato innegabile: col governo Berlusconi le tasse non sono aumentate, sono diminuite anche se in percentuale simbolica.<br />
Questo dimostra la proverbiale differenza tra la politica di destra e quella di sinistra (parlo di politica economica). Intanto, stime alla mano, il pil verrà mortificato grazie alla finanziaria di Prodi dello 0,3 %.<br />
Quasi dimenticavo... il precendente governo si è trovato a governare nel momento di entrata in vigore dell'euro.. e noi tutti (purtroppo) abbiamo visto come i prezzi al consumo siano aumentati, riducendo notevolmente il potere di acquisto delle retribuzioni. <br />
Potremmo poi stare a polemizzare sulla questione dei controlli, su chi doveva predisporli, ma è innegabile, se parliamo di dati oggettivi che l'entrata in vigore dell'Euro ha avuto per la nostra economia un effetto deprimente. (ovviamente non escludo che l'euro abbia anche portato benefici di diversa natura).<br />
<br />
Cordiali saluti<br />
<br />
<br />
--Sartini

bubu7

12 gennaio, 19:12
Sicuramente mi sono epresso male io, ma nelle mie intenzioni la lotta all'evasione fiscale rientrava tra gli aumenti d'entrate, mentre per le riduzioni di spesa pensavo, come te, sostanzialmenti all'eliminazione degli sprechi e dei privilegi clientelari.<br />
<br />
Riguardo all'assunzione dei precari: quelli che servono e che sono bravi si assumano a tempo indeterminato, quelli che non servono e che si sono dimostrati non capaci che si mandino a spasso. Sono assolutamente favorevole alla meritocrazia e alla gestione oculata nella pubblica amministrazione né più nè meno di come farebbero i privati. Naturalmente con un minimo di sensibilità sociale in più rispetto ai privati e con il rispetto puntuale delle regole che i privati non sempre vogliono, a volte oggettivamente non riescono, a rispettare

Anonimo

12 gennaio, 12:46
Quello che rispondi Smile è assurdo... l'economia mondiale non è andata mai così bene come quando governava Berlsuconi? Ma sei impazzita? Scusa se te lo dico ma tu di economia non capisci più di tanto (non voglio essere polemico ma è un dato di fatto). Vatti a guardare l'andamento del prezzo del petrolio per fare un esempio. Se poi non cambi idea nemmeno davanti all'evidenza non sta certo a me continuare a farti ragionare... però almeno un po di obiettività sarebbe gradita! Non lo dico certo io che l'economia andava male... lo dice più o meno tutto il mondo. Oppure forse tu sei un economista e puoi spiegarmi il contrario? Sai cosa dicevano gli antichi ebrei? Solo uno stolto non cambia mai idea... (aggiungo poi io... se poi non la si cambia davanti all'evidenza...) Sai qual è il problema? Sei troppo intenta a difendere le ragioni della sinistra che, come al solito, operi tramite il classico strumento della menzogna e tramite le bugie. Io ti parlo di dati obiettivi e certificati (non da me) tu non mi citi alcuna fonte, ma solo pensieri tuoi. <br />
Ciao<br />
<br />
--Gabriele Sartini

Mbuto

12 gennaio, 13:37
Gentile signor Sartini, mi scusi se glielo dico, ma qui se c'è uno che dimostra di essere alquanto disinformato e di non capire assolutamente un tubo di economia è proprio lei. L'aumento del prezzo del petrolio è stato proprio dovuto in buona parte all'espansione impetuosa dell'economia mondiale negli anni 2001-2005, sopratutto per "merito" di molti paesi asiatici segnatamente la Cina e l'India che hanno viaggiato con percentuali di crescita tra l'8 e il 10 per cento annui, ma anche gli USA, quelli che dell'11 settembre avrebbero in teoria dovuto subire le maggiori conseguenze hanno avuto una crescita annua tra il 4 e il 6 %. L'europa in questo trend è stata indubbiamente quella più tiepida: 2-2,5 % ma l'Italia tra tutti i paesi europei è senza dubbio quello che è andato peggio su tutti i fronti. Non c'era in Italia nessuna condizione particolarmente sfavorevole o peculiare rispetto alle altre nazioni europee, tranne una purtroppo: il governo Berlusconi. Politicamente ognuno è libero di pensarla come vuole ed è innegabile che l'economia può crescere, in modi diversi, sia con governi di destra che con quelli di sinistra, come l'esempio sempre di altri paesi sta a dimostrare, però negare l'evidenza e ignorare i dati di fatto non può portare da nessuna parte.<br />
<br />
In quanto al suo "pistolotto" a Smile, anche qui ha dimostrato davvero parecchia superficialità signor Sartini, tutti i commentatori e lettori di VS appena un po' meno che distratti sanno benissimo che Smile di economia se ne intende e pure parecchio e questo glielo riconoscono anche quelli che non la pensano come lei e che sono quasi sempre in disaccordo coi suoi commenti.<br />
<br />
La saluto cordialmente

Pablo

11 gennaio, 17:16
Non t'ho mai considerata "venduta", un pò di parte come me sì, ma non venduta ed è sempre con piacere che leggo i tuoi post su VS. Il mio ultimo era solo un appunto: quando dovevi menzionare PCI PDS e DS relativamente alle clientele politiche ti sei limitata a parlari di "altri" oltre alla diccì. Ho detto solo questo, divertito e senza polemica.:)<br />
<br />
paolobelogi@freemail.it

melgaco

11 gennaio, 14:44
Sewgnalerai a bubu 7 che "ridurre le spese" non significa lotta all'evasione. Quelle, semmai, sarebbero ulteriori entrate.<br />
Ridurre le spese significa eliminare gli sprechi.<br />
Vuoi che parta con l'elenco degli sprechi?<br />
<br />
Ne dico uno che nessunoha il coraggio di dire, ma siccome a me dell' impopolarità non mi frega nulla lo dico: l'assunzione dei precari delle pubbliche amministrazioni.

melgaco

11 gennaio, 14:46
La prima parola del mio precedente intervento voleva essere "segnalerei".<br />
Sto imparando l'arabo e sto disimparando l'italiano

Smile

11 gennaio, 13:10
...meno male che ci sei tu, bubu7, ché c'ho poca voglia di discorre', in questo periodo...

Smile

11 gennaio, 13:21
...aridaje...!!! Ma ci fai o ci sei? Io che ho detto? Che il centrosinistra ha fatto tanto schifo sulle clientele quanto la vecchia Diccì! E ho anche detto che Publio Fabio Massimo il Moralizzatore (leggasi Berlusca) ha immediatamente copiato il modello, oltretutto mettendosi il culone al sicuro su una manciatina di affarucci in sospeso che aveva qua e là...<br />
<br />
Ma insomma, ti riesce proprio difficile pure a te - come al "Marco" del commento all'articolo di oggi di Paradisi - poter pensare che se devo rompere i coglioni lo faccio a prescindere da come voto? E che - anzi - mi incazzo di più coi "miei" perché gli ho votati e non mi piace perdere tempo a mettere crocette sulle schede elettorali, che con gli "altri" che, per me, sono solo residuati bellici?<br />
<br />
Se mi fai avere da Michele la tua mail, ti giro due articoli che ho pubblicato sul Corriere Adriatico, così ti convinci di quello che dico (anche se campo benissimo lo stesso pure se mi consideri una "venduta").<br />
<br />
Ciao,<br />
<br />

Pablo

11 gennaio, 11:45
"...hai ragione, le clientele l'hanno inventate i precedenti goverdi diccì. Poi gli altri, visto che si rivelavano utili, hanno copiato.."<br />
"..gli altri.." ti scoccia proprio dire che i comunisti (de nojaltri) hanno fondato il loro potere sulle clientele? Anche dove non erano necessarie mazzette hanno piazzato sempre parenti e amici ovunque: dal Quirinale (leggasi Napolitano) all'ultimo impegato della mutua. Il risultato è che anche per le più stupide pratiche burocratiche, se conosci un tesserato (con la tessera giusta) risparmi tempo e, qualche volta, soldi.<br />
<br />
Paolo Belogi

bubu7

10 gennaio, 21:36
Se non ci ho capito male quelle che pagheranno di più saranno le vecchie carette con più di 100 CV, roba grossa, a meno che non si mettano a metano o gpl.<br />
<br />
Ci andate mai a fare le analisi, al pronto soccorso, a prenotare le visite? Si certo come tutti. Gli over 65 che hanno meno di un certo reddito non pagano niente e siccome non pagano niente, molti, non tutti per carità, sono sempre dal dottore a farsi prescrivere tac, radiografie, analisi e medecine a go go....gli altri, che qualcosa pagano, siccome pagano poco e hanno qualche euro in più in saccoccia, più o meno la stessa cosa. Se poi ci aggiungiamo tutte le ruberie, le truffe più o meno legalizzate (vedi case farmaceutiche) di cui ogni tanto leggiamo sui giornali, allora ditemi voi se si può andare avanti così.<br />
<br />
Quando allo stato servono i soldi ci sono solo due modi seri per trovarli: o ridurre le spese o aumentare le entrate (tasse e lotta all'evasione). Berlusconi le tasse dice che le ha diminuite, diciamo che le ha aumentate poco in generale, che diminuite non le ha tranne per pochi ricchi lui compreso. Finchè ha potuto i soldi li ha ragranellati con condoni e furberie contabili varie mentre le spese statali le ha aumentate di molto facendo crescere ancora il debito pubblico che già era altissimo. Ma lo sapete quanto cazzo di debito abbiamo noi in italia? Coi governi precedenti di centrosinistra, che erano riusciti a portarci in europa quando sembrava impossibile, il debito era calato un pochino e l'Italia era migliorata. Come è arrivato Berlusconi al governo le cose son cominciate a peggiorare fin da subito, qualcuno se lo ricorda ancora? Tornato Prodi le cose han cominciato ad andare meglio. Adesso Berlusconi dice che Prodi raccoglie i frutti del suo governo, ha ha ha, due volte coglione allora, ma come, per quattro anni mezzo hanno fatto tutte cazzate e poi gli ultimi 6 mesi son diventati bravi e si son messi a fare le cose giuste sapendo che al 90% se le sarebbe godute il governo successivo di centro sinistra? Tutto è possibile a questo mondo ma....<br />
Vogliamo dire che Prodi ha culo e Berlusconi è sfigato. Può anche essere, ma allora teniamoci il mortadella bucio di culo e lasciamo il berlusca alle sue asiende. No? Cinismo per cinismo, che ce frega, perché dovremmo rimpiangere lo sfigato canterino?<br />

melgaco

10 gennaio, 20:18
Quella del bollo poi è la cosa più incredibile.<br />
<br />
Io poveraccio che devo andare avanti con la vecchia carretta me la prendo in culo e pago il 15% in più (se va bene).<br />
Tu Smile che c'hai i soldi che te escono dalle recchie e cambi una macchina ogni 2-3 mesi ti becchi pure l'esenzione dal bollo per 3 anni.<br />
<br />
Alla faccia dei criteri di equità, redistribuzione etc. etc.<br />
Per questo ringrazio Pecoraro Scanio e tutti gli altri terroristi ambientali

Anonimo

10 gennaio, 20:33
creazione di costose clientele... berlusconi?!? ma stiamo scherzando??? ma hai idea di cosa fanno comunisti e democristiani da cinquant'anni a tutt'oggi???<br />
alla vergogna non c'è veramente limite.<br />
p.s.: non è un clone. il linguaggio fluente e forbito è quello del melga.<br />
<br />
--osservatore senigalliese

Smile

10 gennaio, 20:40
...bene. Vedo che come al solito ho scatenato un casino... Però, abbiate pazienza, sono troppo spompata in questo periodo per tentare risposte. Neanche a me piacciono le tasse, le clientele, i ticket e compagnia cantando. Resta il fatto, però, che il governo Berlusconi ha mandato in malora la nostra economia. E la storia delle torri gemelle e via discorrendo cui fa riferimento Sartini è una boiata: mai l'economia mondiale è andata così bene come negli anni del governo del Berlusca (se non ci credi, vai a rileggere le mie dispute con Melgaco)... E che il Nostro (anzi, il Vostro) pensava troppo a proteggere il culo dei suoi amici, piuttosto che a far qualcosa a favore dell'industria e della società italiana.<br />
<br />
P.S. Per Melga: la mia auto ha 12 anni e uno sportello abbozzato da questa estate... Dunque, siamo almeno in due a fregarcene degli ecoincentivi!<br />
P.P.S. Per Pablo: hai ragione, le clientele l'hanno inventate i precedenti goverdi diccì. Poi gli altri, visto che si rivelavano utili, hanno copiato. Però, non era il Berlusca che doveva fare il moralizzatore, o sbaglio?<br />

Anonimo

10 gennaio, 19:35
Smile aggiungo a quello che hanno giustamente detto gli altri un paio di cose: secondo il fondo monetario internazionale la finanziaria di Prodi causerà una riduzione della crescita del pil dello 0'3% nel 2007 (ma come non era una finanziaria per lo sviluppo oltre che per la cd. equità?).<br />
D'altro canto Prodi e Padoa Schioppa dovrebbero saperlo che una tassazione eccessiva mortifica l'economia... (sono basilari regole economiche).<br />
Quanto al buco presunto lasciato dal precedente governo, dovresti sapere che in campagna elettorale e subito dopo le elezioni chiunque vinca comincia a lamentarsi della situazione disastrosa dei conti pubblici lasciati dal governo che lo ha preceduto.. è la solita storia ripetuta puntualmente (considera poi che i nostri conti devono essere sempre certificati dall'Unione europea oltre agli avvisi dei vari fmi ocse ecc).<br />
Dimenticavo quasi una cosa... il caro Prodi (quello delle tante tasse non scordarlo!) sta governando in un momento di ripresa economica, mentre il governo Berlusconi si trovava ad operare in un momento di crisi vera e propria (te le ricordi le torri gemelle, al qaeda, l'afghanistan, l'iraq, il prezzo del petrolio ecc?) Vedi non sono le solite scuse ma una realtà, come i soldi in più che dovremo e dovrai tirar fuori di tasca.<br />
Un qualsiasi manuale di economia politica ti porterebbe a vedere la realtà dei fatti in modo più critico e meno schierato.<br />
Concludo veramente ora: col vecchio governo le tasse nonostante tutto ciò non sono aumentate, ora si! Non dimentichiamo poi il bollo! Ma non dovevano pagare e piangere i ricchi secondo le promesse di Prodi?<br />
<br />
--Gabriele Sartini

Brontolone42

10 gennaio, 18:34
Un doveroso ben ritornati a Smile e Melgaco.<br />
Per non essere populista (quantomeno cerco...) elenco solo alcune cifre che trovo quest'oggi in una lettere di un lettore, sul RdC,.....agli altri il commento:<br />
Si tratta dei prezzi del '06 e del '07 di prestazioni sanitarie:<br />
Panoramica da € 25 a € 35<br />
Ecografia ai reni 36,15 a 46,15<br />
Visita oculistica da 18 a 28<br />
visita cardiologica più ECG 29,60 a 39,60<br />
Gastroscopia da 36,15 a 46,15<br />
Esami del sangue non completi da 26 a 36<br />
Posso dire inoltre che a Senigallia una visita cardiologica se la si passa con l'unita' sanitaria locale, la si può ottenere entro la fine di marzo, salvo che pagare di tasca propria, allora con più di 40 € la si ottiene entro 36 ore.<br />
Le pensioni, giusto per par condicio, sono aumentate, o meglio aumenteranno, di 8 € lordi.<br />
Il tutto si commenta da solo.......<br />
<br />
Franco Giannini<br />

melgaco

10 gennaio, 18:41
E bravi Pablo e Franco.<br />
<br />
I fatti sono fatti e le cifre sono cifre.<br />
<br />
Berlusconi ha sicuramente sbagliato qualcosa ma lo ha fatto gratis.<br />
Prodi sbaglia a pagamento.

Brontolone42

10 gennaio, 18:57
Si.....ma è anche vero che sbagliare è umano ma che perseverare sarebbe diabolico.... meglio quindi andarsene a fare i pensionati priviligiati e lasciare il posto a quelli che essendo più giovani, quantomeno si spera siano con vedute più ampie e ragionevoli.<br />
Per esperienza personale, non basta mettersi un Pace Maker per ritornare svegli e pimpanti: rincoglioniti si era e forse un pò meno, ma sempre rincoglioniti si rimane....e di speranze ai "sudditi" se ne da ben poche.<br />
Idem per chi pensa di risolvere il tutto con "Stupidi & Inutili" Conclavi.<br />
<br />
Franco Giannini

Pablo

10 gennaio, 15:19
"..creazione a manetta di costose clientele che dovevano servire per mantenere imperituro il suo potere.."<br />
Sei sicura, Smile, di parlare del centrodestra? Non vorrei proseguire a colpi di slogan ma se parliamo di clientele i tuoi amici dovrebbero saperne qualcosa. Correggendo un pò il tempo del verbo, quella frase è spalmabilissima a tutto il sentrosinistra, dal dopoguerra in poi.<br />
<br />
Paolo Belogi

Smile

10 gennaio, 09:22
...vogliamo ricominciare con lo snocciolamento di cifre sul buco lasciato dal tuo amico Berlusconi? Dai, Melga, non ho voglia di cercare dati... E non mi ripetere a pappagallo che sarebbe bastata una finanziaria da 15miliardi di euro, come va facendo il tuo dio: è una cazzata!<br />
<br />
La verità è che il governo del tuo amico è stata una jattura per tutti, con le sue megalomanie e creazione a manetta di costose clientele che dovevano servire per mantenere imperituro il suo potere e che, invece, per una manciata di voti non gli sono servite a un tubo!<br />
<br />
Va là, Melgaco, noi saremo dei maledetti per aver eletto i "rossi". Voi, dei bambacioni (opportunisti?) che avete creduto che sareste diventati tutti ricchi seguendo come pecoroni Paperon de' Paperoni e i suoi vulcani artificiali fatti costruire per far dire "ohhh..." a personaggi come Briatore e sue stelline che la danno via in cambio di una apparizione in TV! Bella presa, gente, bella presa che avete fatto... Bella idea del mondo e della società che avete contribuito a diffondere: le tasse non si pagano; i capitali si portano all'estero e se ritornano si investono nel mattone facendo crescere a dismisura i prezzi delle case; gli azionisti si fregano legalmente coi bilanci truccati, etc. etc. ... E ora noi - tutti, pure i maledetti - paghiamo!<br />
<br />
Lascia gì, Melga, ché è meglio...!<br />
<br />
P.S. Perché non ti registri quando intervieni? Sei proprio tu o sei un clone?<br />
<br />

Mbuto

10 gennaio, 09:37
Questa non l'ho capita:" Aumenta anche la Tarsu, dal 3 all'8 per mille..." Dal 3 all'8 per mille di che? La tassa rifiuti non è un tot a metro quadro a seconda delle categorie? Chi me la spiega?<br />
<br />
Siccome tra albergo e stabiliminto balneale pago già quasi 5000 euro all'anno capirete che la cosa mi interessa alquanto.

Anonimo

09 gennaio, 23:36
Ticket delle vistite mediche in strutture pubbliche aumentato del 77% (esperienza personale) grazie a Prodi.<br />
Da 12,90 euro a 22,90. Siccome solo i derelitti come me vanno a fare le visite specialistiche nelle strutture pubbliche, voi queste cose non le sapete.<br />
Dimenticavo. La visita era stata prenotata nel 2006.<br />
La legge Finanziaria è dunque retroattiva, cioè illegittima e anticostituzionale come l'ottimo avv. Paradisi può facilmente spiegarvi. E' come se vi vendessero un prodotto ad un certo prezzo e poi alla consegna vi chiedessero un prezzo superiore del 77% rispetto a quello pattuito.<br />
A questo punto vi chiedo: voi comprereste un'auto usata da Romano Prodi?<br />
<br />
A Senigallia ci si muove con gli stessi criteri<br />
<br />
A Senigallia, anzi, ci prendono anche per il culo dicendo che dal raddoppio dell'Irpef sono esclusi i redditi inferiori a 10mila euro. <br />
In pratica l'unico escluso sono io.<br />
<br />
Con Berlusconi queste cose non succedevano. C'era il blocco delle addizionali Irpef, subito abolito da Prodi sotto le pressioni di tutti i sindaci "rossi" che voi, maledetti, avete eletto. <br />
Ma che ve lo dico a fare. <br />
Comunistacci di merda!<br />
<br />
Spero che i vostri medici a 120 euro a visita vi facciano morire prescrivendovi la cura sbagliata. <br />
<br />
--melgaco

Smile

09 gennaio, 21:01
1) Assicurare: "lo sviluppo della città <b>salvaguardando i redditi delle famiglie".</b> <br />
2) Aumentando "l'Irpef che passa dallo 0,2 allo 0,4%"<br />
3) e la Tarsu, che passa dal 3 all'8 per mille...<br />
<br />
Boh! <br />
<br />




logoEV
logoEV