Al Panzini ''scuola aperta'' domenica 14 gennaio

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Domenica prossima 14 gennaio dalle ore 15,00 alle 19.00, alunni, docenti, personale della scuola e dirigente scolastico dell’I.P.S.S.A.R.C.T. ”Alfredo Panzini” di Senigallia, in via Capanna, saranno presenti nel loro istituto per accogliere e far trascorrere un pomeriggio diverso a tutti quei genitori e ragazzi che vogliono rendersi conto di persona che cosa offre la scuola, quali corsi si possono frequentare e quali sono i relativi piani di studio.

da Istituto Alberghiero Panzini


È un servizio che l’istituto vuole offrire per aiutare i giovani delle classi terze della scuola media nella loro scelta, ma potrà anche diventare un’occasione di svago, una “gita”, una visita guidata dagli alunni e docenti del Panzini.

Tutti quindi sono invitati a visitare una delle scuole più all’avanguardia a livello nazionale: laboratori di sala, cucina e ricevimento con gli ultimi tipi di attrezzature; laboratori informatici aggiornati continuamente, aule capienti per poter impartire al meglio ai suoi alunni insegnamenti pratici e teorici.

Il Panzini è “La scuola di oggi per il tuo domani” e propone l’ultima giornata di “Scuola Aperta”: domenica 14 gennaio, dalle ore 15,00 alle 19,00, presso la sua sede di via Capanna, 62/a, a Senigallia vicino al Palazzetto dello Sport. Come sempre un buffet con i prodotti delle esercitazioni degli alunni, attenderà i visitatori che saranno accolti con la consueta ospitalità che contraddistingue da sempre questo istituto.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 gennaio 2007 - 5402 letture

In questo articolo si parla di panzini, scuola


melgaco

09 gennaio, 23:52
Penso che la scuola aperta di domenica sia il più terribile incubo che uno studente possa avere.<br />
<br />

Smile

09 gennaio, 19:04
...al Panzini si mangia bene... Dunque, vale una giterella. Per il resto, mi pare che il senso della misura non sia di casa...<br />
<br />

Smile

09 gennaio, 19:06
...gitArella, non gitErella (alla romana), ignorante!