Villa Aosta: vertice con l'Erap per il recupero

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Affollato incontro, ieri pomeriggio per il piano di recupero urbano ed edilizio del quartiere “Villa Aosta”. Alla riunione, indetta dal Comune di Senigallia e dall’Erap di Ancona, Ente regionale per l’abitazione pubblica, hanno partecipato i rappresentanti dei 42 proprietari privati coinvolti nella proposta di riqualificazione dell’area Il progetto “Villa Aosta” è un importante progetto di recupero urbano ed edilizio del quartiere di Senigallia.

da Erap


L’Erap è proprietaria dei 40 appartamenti degli 82 esistenti: negli anni scorsi ha presentato un importante progetto che ha trovato, tra gli altri, anche l’apprezzamento della Provincia di Ancona. Il piano, infatti, ha vinto un bando che ha già stanziato 1.100.000 euro per la parte di competenza dell’Erap e 525 mila euro per i privati. Da parte sua, l’Ente regionale per l’abitazione pubblica, ha già stanziato 2 milioni di euro.

“Quelli della Provincia, sono finanziamenti – ha spiegato Maurizio Urbinati, dirigente dell’ufficio lavori dell’Erap – che, qualora non venisse portato avanti il progetto, andrebbero persi. D’altro canto dobbiamo calcolare singolarmente le necessità dei proprietari che, oltretutto, abitano in gran parte a Villa Aosta”. Il progetto, infatti, prevede per alcune palazzine una ristrutturazione, mentre, per altre, una totale ricostruzione con una maggiore capacità edificatoria. Ora non resta che ascoltare le esigenze di ogni singolo proprietario per far coincidere le esigenze di più soggetti possibili.

“Nessuno vuole obbligare nessuno – ha sottolineato il presidente dell’Erap di Ancona, Ezio Capitani – Attraverso incontri individuali si cercherà di dare una risposta possibile alle esigenze di ogni nucleo familiare e nel rispetto delle disponibilità economiche che ciascuno potrà o vorrà investire”. A gennaio un intenso programma di incontri che serviranno al chiarimento delle varie posizioni per poi arrivare ad un progetto definitivo ampliamente condiviso. All’incontro hanno partecipato anche Marcello Mariani, membro del Consiglio di amministrazione dell’Erap, Pierluigi Ascoli, direttore dell’Ente e il neoassessore all’Urbanistica del Comune di Senigallia, Gennaro Campanile.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 21 dicembre 2006 - 2502 letture

In questo articolo si parla di erap


mmauro

21 dicembre, 15:06
Sembra una bella notizia ma non lo è per chi ci abita infatti tale progetto è vecchio di 5 anni e da 10 l'ente non ha fatto un minimo di manutenzione. Invito la redazione di Vivere Senigallia a fare un giro nell'isolato per vedere il degrado da terzo mondo nel quale sono copstretti ad abitare i residenti "Della Tribù dei pedi neri" ed a pubblicare un articolo in merito. Sapete che se i propietari degli appartamenti non danno il loro consenso alla "Restaurazione" i soldi per tali lavori si perdono e non possono essere utilizzati per la manutenzione ordinaria, non è follia?




logoEV