La questione educativa al centro dei ''Forum''

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
In questi giorni tutti i genitori, gli studenti, e gli insegnanti presenti nei nove Consigli d’Istituto della città, hanno ricevuto un invito a partecipare ad un momento di riflessione su di un argomento molto scottante: La Questione Educativa.

da Alberto di Capua
AGE Senigallia


Chi ha organizzato questi incontri è il Forum delle Associazioni dei Genitori della Scuola della Provincia di Ancona (FOPAGS) che vogliamo ricordare brevemente cos’è. Le Associazioni dei genitori maggiormente rappresentative a livello nazionale, ossia l’AGE, l’AGESC e il CGD, unitamente agli Uffici Scolastici Provinciali hanno il compito di sviluppare sul proprio territorio momenti di collaborazione tra Istituzioni scolastiche e Associazioni dei Genitori. Il Forum, ben inteso, non si sostituisce agli organi collegiali, democraticamente eletti dalle assemblee, ma costruiscono nuovi legami con essi, e vista, per esempio, la non sempre adeguata preparazione dei genitori a svolgere il proprio ruolo all’interno dei Consigli d’Istituto, ci sono le premesse affinché si organizzino a livello locale momenti di formazione specifici rivolti ai presidenti e ai componenti dei Consigli.

Oggi, i genitori debbono sentire la scuola più vicina, non solo perché ci sono nuovi importanti strumenti di collaborazione, ma perché la scuola non può fare a meno del contributo della Famiglia nelle scelte degli indirizzi formativi (POF/POFT) e della vita scolastica in genere.

La prevenzione della dispersione scolastica, l’orientamento, l’educazione alla salute e alla sostenibilità, l’educazione alle tecnologie della informazione e della comunicazione (TV, cellulari, internet), sono alcuni importanti argomenti per un cammino “insieme” affinché la continuità educativa non si attui solo tra una scuola ed un’altra successiva, ma tra la famiglia e la scuola in un clima di collaborazione reciproca e concreta.

La scuola oggi non vuole genitori apatici e poco attenti all’avvenire dei ragazzi perché avrebbe, da sola, una responsabilità troppo pesante da sostenere; d’altro canto, anche la famiglia non vuole una scuola che la tiene lontana da quello che accade dentro le mura perché, fino a prova contraria, i genitori sono i primi educatori dei propri figli.

Dunque, parlavamo dei Forum sulla questione educativa. Lo scorso giovedì, presso la Marchetti, e sabato presso il Centro per la Genitorialità S.Angelo 4 hanno già avuto luogo i Forum degli studenti e quello dei genitori, di cui si darà prossimamente ampia informazione.

Ma perché un Forum sull’Educazione? Effettivamente, le cronache di questi ultimi mesi ci hanno sollecitati ad affrontare il problema della educazione dei nostri ragazzi ma con modalità di coinvolgimento più innovative. Ossia, facendo partecipare ai Forum quelle persone attualmente impegnate negli organi collegiali della scuola e cercando di giungere, attraverso un’analisi approfondita dei problemi e delle proposte, a delle soluzioni il più possibile condivise. Ben sapendo, infatti, che un “patto educativo” efficace si costruisce in concertazione tra i vari soggetti chiamati in causa, i Forum potranno offrire informazioni utili in tema di prevenzione quali possibili contributi ai Piani dell’Offerta Formativa d’Istituto.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 18 dicembre 2006 - 2257 letture

In questo articolo si parla di scuola, age, alberto di capua





logoEV