Arcevia: al Paradiso del Re la personale di Patrick Ray Pugliese d'Arcevia

30/11/-0001 -
Nel Castello di San Pietro in Musio il Country House Il Paradiso del Re ospita la mostra Personale di Patrick Ray Pugliese d’Arcevia.
Nella stessa location solo poco tempo fa il grande successo dell’esposizione di Romano Mussolini recentemente scomparso. L'artista in piena malattia ha espressamente voluto e desiderato omaggiare la nostra Regione con la sua ultima esposizione e con il suo ultimo concerto proprio in onore alla comunità di Arcevia anche a causa della forte e vera amicizia che lo legava ad Angelo Sgreccia titolare del Country House.

di Angelo Sgreccia
www.piccoloranch.com


Ecco quindi un altro evento di primissimo ordine organizzato dai Cavalieri della Madonna di Montevago i quali danno per l’ennesima volta dimostrazione di sensibilità ed originalità per ciò che riguarda l’arte e la solidarietà. E' di questi giorni la notizia del loro impegno a restaurare due opere del ‘700 di enorme valore bisognose di consolidamento e restauro site in un convento delle Marche.

Ma torniamo al neo Cavaliere della Madonna di Montevago Patrick Ray Pugliese d’Arcevia che espone le sue opere nel suggestivo scenario della “STANZA REALE“, un’esposizione atipica in quanto esce dai tradizionali canoni espositivi e completamente inserita in un contesto dai contorni cavallereschi tra troni Reali, candelabri e odori medievali, sembra insomma l’allestimento di una Sala Reale realizzata dalle Nobili mani di una deliziosa Regina.

Il visitatore rimane estasiato dalla bellezza ed eleganza del posto e ammirato della vena creativa dell’artista.

Artista da poco insignito del Nobile titolo di Cavaliere di Montevago che mostra nelle sue opere, come riportato nei scritti del catalogo dell’esposizione stessa – Le immagini derivano da mitologie, a volte di difficili rimandi,ma comunque sempre legati alla realtà viva e feconda delle umanità e delle cose, che se viste e interpretate nella giusta misura esistenziale,esprimono un’altra poesia e una bellezza fascinosa e misteriosa; - La pittura di Patrick fatta di raffigurazioni colte tra la divisione del reale, le apparizioni dell’immaginazione,intende riportare il navigare del pensiero ai valori più veri e significativi e porsi così un modo di cogliere ogni umana esperienza - da Natura e il Mito di Stefano Trojani o - ….sa far rivivere i suoi guerriglieri degli inquietanti silenzi de il Nome della Rosa e,attraverso i movimenti spiraliformi dei Neomanieristi, ci fornisce la chiave d’accesso a fantastici mondi di romantica epica che ricorda oggi il Signore degli Anelli ….. – ed altro – I lampi improvvisi sulle armature nere di un metallo sconosciuto ,vestite da guerrieri senza tempo, conducono Patrick all’interno di una saga infinita,in una sorta di peregrinazione avventurosa alla ricerca del Graal……. – da Patrick o “della leggerezza” di Novella Bruni, il meglio del suo essere artista pittore.

Se volete anche voi tuffarvi per un’attimo in un mondo irreale non potete mancare a far visita al piccolo ma incredibile Castello di San Pietro in Musio – Arcevia.

La mostra rimarrà aperta fino al 5 novembre 2006.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 03 novembre 2006 - 7581 letture

In questo articolo si parla di arcevia, patrick, angelo sgreccia, bruno d'arcevia





logoEV