Ostra Vetere: Bello ringrazia le forze dell'ordine per il blitz antidroga

30/11/-0001 -
Desidero esprimere i miei più sentiti ringraziamenti ed il plauso, uniti a quelli di tutta l’Amministrazione comunale che ho l’onore di guidare, per la brillante operazione antidroga compiuta dall’Arma dei Carabinieri, in particolare dagli uomini della Stazione di Ostra Vetere in collaborazione con i loro colleghi del Nucleo operativo e radiomobile.



L’azione svolta dai militari dell’Arma nel territorio rafforza ancora di più la collaborazione tra istituzioni e forze dell’ordine per reprimere fenomeni criminosi e delittuosi, che violano la legge e l’ordine sociale.”

A parlare è il Sindaco di Ostra Vetere e Consigliere provinciale Massimo Bello, che in una nota sottolinea “come questa operazione antidroga rappresenti un ottimo risultato, frutto anche delle azioni di prevenzione intraprese nel territorio dopo la sottoscrizione del protocollo d’intesa tra l’Amministrazione comunale e la Prefettura di Ancona volte al rafforzamento della sicurezza urbana ed al potenziamento delle politiche di ordine pubblico nel territorio.”

“L'operazione antidroga va nella direzione giusta – aggiunge il Sindaco Bello - e lancia un messaggio chiaro ed inequivocabile: nessuna tolleranza verso chi crede di poter fare ciò che vuole. E questo deve essere un monito per chi sceglie di violare la legge.” Via dunque alle azioni concrete e tangibili dell’Amministrazione comunale di Ostra Vetere, di concerto con le forze dell’ordine, per rispondere ad un’esigenza molto sentita dalla popolazione, che va affrontata “con serietà – dice il Sindaco - e senza buonismo di alcun genere”.

Il protocollo d’intesa che il Sindaco Bello ed il Prefetto D’Onofrio hanno sottoscritto ha come obiettivi, tra gli altri, quelli di mantenere e sviluppare forme di più ampia collaborazione tra le Forze dell’ordine e le istituzioni pubbliche; di promuovere i più opportuni interventi sul territorio, che risultino diretti in particolare alla lotta alla microcriminalità, in materia di tossicodipendenze e di repressione del fenomeno dello spaccio e di quello della prostituzione, attraverso una mirata e programmata opera di prevenzione e di controllo svolta dalle forze dell’ordine in collaborazione con la Polizia municipale e di sviluppo di iniziative nel settore della sicurezza stradale. Un contratto di sicurezza, con cui si vogliono favorire forme di informazione e di collaborazione, intensificare il rapporto di collaborazione fra le forze dell’ordine e la polizia municipale, azioni di vigilanza, di prevenzione e di controllo del territorio.

Sono in cantiere anche altre iniziative dell’Amministrazione comunale per promuovere una sempre maggiore e migliore collaborazione tra Istituzioni, cittadini e forze dell’ordine, nel segno della prevenzione e della repressione dei fenomeni criminosi. Una serie di misure per la sensibilizzazione alla legalità, alla sicurezza urbana anche nelle scuole, l’incentivazione di un’adeguata e razionale presenza nel territorio delle forze dell’ordine, l’istituzione della “Giornata dell’ordine pubblico e della sicurezza locale” e l’installazione di un sistema di videosorveglianza nei punti nevralgici del paese contro il verificarsi di atti vandalici ed a favore della sicurezza nella circolazione stradale.

“L’ordine pubblico, la sicurezza ed il rispetto delle regole – afferma il Sindaco di Ostra Vetere Massimo Bello – sono beni che ogni società deve garantire alla comunità e, quindi, anche i Comuni devono fare la loro parte.”





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 24 ottobre 2006 - 1976 letture

In questo articolo si parla di ordine pubblico, comune ostra vetere


Renato_Pizzi

24 ottobre, 09:35
A me Massimo sta simpatico e poi è anche il mio sindaco anche se -per quanto insista- non posso votarlo per ovvii motivi, però accidenti, non si capisce se certe iniziative le prende perchè sono giuste (come questa peraltro, e mi associo al plauso per l'impegno delle forze dell'ordine) o per poterci fare un comunicato stampa: impegnarsi per proteggere l'ordine pubblico è un "dovere" per un primo cittadino, quindi a che pro vantarsene?<br />
<br />
Sobrietà non è parola di casa a Ostra Vetere.

abdellah

24 ottobre, 09:59
Noto una certa parzialità nei suoi commenti. Questo si evince dal fatto che spesso prendi le difese delle autorità.<br />
Nella vita bisogna avere dei principii e non essere canne al vento.

Renato_Pizzi

24 ottobre, 10:21
Grazie per il consiglio, adesso me lo segno così smetto di ondeggiare.

Anonimo

24 ottobre, 14:06
ostra vetere si sa è come scampia una città a rischio droga criminalità...fatemi il piacere ma è utile creare allarmismi..per quattro maldestri spacciatori in galera qui per il federale..pardon il sindaco.. siamo a hell's kitchen...quanto è bello militarizzare il territorio alla ricerca della roba..che la polizia si doti di lente di ingrandimento alla sherlock holmes sennò non trovate niente<br />
<br />
--hellospank

Brontolone42

24 ottobre, 17:13
Scusami Abdellah, ma Tu sei quello della moschea, quello che non sta bene a Senigallia, quello che non parla bene l'italiano.....se sei quello, che cosa hai fatto corsi accelerati di lingua italiana, perchè per come Ti esprimi, non devo farti che mille complimenti a Te ed al Tuo/a insegnante.<br />
<br />
Franco Giannini

melgaco

24 ottobre, 20:40
Abdellah ha lingua sciolta, fluente, grammaticata e...sospetta

Pettirosso

24 ottobre, 20:45
E ti pareva che il Sindaco non sfruttasse questa notizia!!!<br />
Mi unisco al pirimo cittadino nell'esprimere la mia gratitudine alle forze dell'ordine per questa operazione.<br />
Credo però che le forse dell'ordine questa operazione l'avrebbero fatta anche senza nessun protocollo d'intesa.<br />
Spero inoltre che Ostra Vetere non debba diventare la nuova casa del grande fratello. Saranno 10 volte che si parla di queste telecamere!!!




logoEV