Ostra Vetere: per l'opposizione immobili in vendita per il buco di bilancio

3' di lettura 30/11/-0001 -
In poco più di due anni l’Amministrazione Bello ha conquistato un vero e proprio record: un buco in bilancio di 337.000 euro. Una situazione veramente disastrosa! Nel consiglio comunale del 29 settembre scorso la maggioranza ha approvato una delibera con la quale vuole risolvere il problema mettendo in vendita due ex-scuole (ora alloggi residenziali abitati da inquilini), e un appezzamento di terreno.

dai Consiglieri della lista “Per Ostra Vetere”


Il patrimonio del Comune viene così impoverito per finanziare scelte sbagliate e irragionevoli che hanno determinato una situazione economica tale che chi ne è responsabile dovrebbe, con molta umiltà, ammettere i propri errori e, per rispetto nei confronti dei cittadini che gli hanno accordato fiducia, dovrebbe farsi dignitosamente da parte, presentando le proprie dimissioni. Nel documento degli equilibri di bilancio la maggioranza giustifica il “buco” per lo più come imprevisto, ma tutto ciò è insostenibile!

Infatti quanto l’Amministrazione definisce imprevisto (230.192,55 euro), al contrario, era a conoscenza di tutti molto prima dell’approvazione del bilancio di previsione 2006, compresa la perdita del contributo dallo Stato, relativo agli anni 2004-2005-2006, per la mobilità degli ex-ferrovieri, trasferiti ad altri Enti; mentre i debiti fuori bilancio (106.258,31 euro) derivano da convenzioni, tuttora in essere con altri Comuni, per la gestione 2005, i cui atti di previsione di spesa erano stati adottati già nei primi mesi del 2005, con voto favorevole anche del Sindaco di Ostra Vetere. In ogni consiglio comunale abbiamo fatto i nostri rilievi, manifestando la nostra contrarietà alla gestione economica, ma non siamo stati creduti dai colleghi consiglieri; in effetti la situazione finanziaria del Comune è di una gravità tale che davvero sembra impossibile. Tante volte noi consiglieri di minoranza siamo stati accusati dal Sindaco di usare l’arma della menzogna e del sospetto e di “mentire sapendo di mentire”.

Ora finalmente è chiaro chi è che mente sapendo di mentire! Ora è stato scritto dall’Amministrazione stessa. I debiti (anzi parte di essi) sono stati riconosciuti dalla maggioranza e sono certificati in delibera. Purtroppo non ci eravamo sbagliati affatto: il bilancio del Comune di Ostra Vetere presenta un “buco” di 337.000 euro. Poco più di un anno fa la maggioranza si era vantata di aver chiuso il conto consuntivo del 2004 con un avanzo di 70.000 euro; invece era già iniziata l’opera di sperpero e, fin dalle prime modifiche apportate al documento economico finanziario dell’ente da questa amministrazione, era cominciata la gestione “creativa” (il Sindaco ha detto che gradisce questa definizione, perché lui così si sente paragonato a Tremonti) alla quale noi consiglieri di minoranza ci siamo sempre opposti, perché va contro gli interessi dei cittadini.

Oggi la situazione finanziaria è talmente grave che nemmeno la soluzione proposta dalla maggioranza può risolverla. Occorre una decisa inversione di rotta e la volontà di mettere al centro dell’azione amministrativa i reali interessi dei cittadini, per scongiurare un ulteriore aggravamento della situazione finanziaria del Comune con gli inevitabili riflessi negativi; una inversione di rotta che, secondo noi del gruppo consiliare della “Lista per Ostra Vetere”, questa maggioranza di centrodestra non è in grado di operare.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 06 ottobre 2006 - 2463 letture

In questo articolo si parla di ostra vetere, opposizione


Anonimo

05 ottobre, 19:55
La destra è maestra nel creare buchi che poi lascia da riempire alla sinistra. In Italia, abbiamo da pagare la tassa di successione di Tremonti che in cinqure anni s'è mangiato sei punti percentuali di avanzo primario e ha portato il deficit al 4,8%. A Ostra Vetere, nel vostro piccolo, avrete l'eredità di Bello che a Tremonti si vuole ispirare. Povera Italia! Questi vogliono governare senza avere la più pallida idea di come si faccia... <br />
<br />
P.S. A quando le dimissioni di Bello? O ha la spudoratezza di continuare a fare danni?<br />
<br />
--Obelix

Anonimo

06 ottobre, 00:55
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Anonimo

06 ottobre, 08:54
Il problema non è il buco del bilancio, che è risolvibile, il problema è che nonostante i tanti soldi spesi non ci sono poi così tanti servizi, c'è il concerto dedicato a Battisti, ma per il resto il Comune è come con la vecchia amministrazione. E' noto che di tutte le cose sbandierate nei numerosi articoli l'amministrazione non ne realizza neanche la metà. <br />
<br />
--Interessato osservatore

Brontolone42

06 ottobre, 15:05
Ecco dove sta il problema --aa !!<br />
A Ostra V., a Senigallia, in Italia, i politici non sono più degli Onorevoli, sono solo dei Furbi, ma non per questo sono da ammirare, osannare,. applaudire<br />
Ma il male è che noi tutti lo sapiamo, e malgrado questo li votiamo anche.<br />
Vero è, ma meglio non ci sono, che in questi ultimi anni gli uomini che ci governano, sia di CD che CS, sono tutti o quasi "ex sessantottini" laureatosi con il 6 politico: quindi impreparati culturalmente, privi di esperienze lavorative perchè vendutisi subito ad una corrente politica, allergici alla fatica (quella vera), dotati dell'unica cosa che fornisce l'esperienza politica: La sfugevolezza e per l'appunto l'abilità a rimanere sempre e comunque in piedi, quella che chiamiamo furbizia.<br />
Attenzione però che la furbizia è sottile come la lama di un rasoio e si fa presto a cadere dal suo filo, che da una parte ha la legalità e dall'altra l'illegalità.Ecco quello che offre il Politico Furbo!!<br />
<br />
Franco Giannini

Anonimo

06 ottobre, 16:04
2006.. correva l’anno…<br />
<br />
<br />
….. a me sembra opportuno….<br />
<br />
La politica , tutto l’arco costituzionale và sospeso ..<br />
per incapacità manifesta <br />
a ripristinare una situazione di normale <br />
virtuosa amministrazione pubblica…<br />
La dialettica furbesca <br />
che promuove il saccheggio<br />
la corruzione e quant’altro <br />
con destrezza <br />
è la politica della politica ..<br />
un bel gigantesco resit <br />
fatto da buoni e appropriati tecnici ..<br />
<br />
Che altro ci resta?<br />
<br />
S’è fatto sera<br />
scusatemi che si sia fatto sera.<br />
<br />
<br />
<br />
--enrico dignani

Anonimo

07 ottobre, 09:45
Commento sconsigliato, leggilo comunque