Alla Rotonda la presentazione dello studio socio-economico del territorio

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Sabato pomeriggio alle ore 16:00 presso la Rotonda a Mare di Senigallia si terrà il secondo momento di presentazione del libro di Gianluca Goffi “PERCORSI DI ECONOMIA E TURISMO”, in un convegno dal tema: “Verso un turismo integrato e di qualità”. Il volume è interamente finanziato dalla BCC di Corinaldo e promosso dalla CNA di Senigallia, edito dalla FrancoAngeli di Milano; autore della presentazione è l’antropologo Michael Blim della City University di New York.

da Cna Senigallia


Al convegno interverranno Tonino Pencarelli Docente di Marketing Turistico presso l’Università Carlo Bo di Urbino, Giovanni Dini Direttore del Centro Studi Sistema della Cna Regionale e Carlo Carboni Docente di Sociologia Economica presso l’Università Politecnica delle Marche. Vi sarà una presentazione dell’iniziativa da parte di Marzio Sorrentino, Segretario CNA di Senigallia e di Mauro Tarsi, Direttore Generale della BCC di Corinaldo, a cui seguiranno i saluti dell’Amministrazione Comunale ospitante con il Sindaco Luana Angeloni e l’Assessore al Turismo Luigi Rebecchini.

Seguirà la presentazione del libro da parte dell’autore di Gianluca Goffi che scrive nell’introduzione del volume: “Una componente essenziale per l’economia delle Valli Misa e Nevola è costituita dall’industria turistica che riveste un’importanza fondamentale nell’economia senigalliese (questo comune conta circa la metà degli abitanti del territorio). La seconda parte del lavoro è dunque interamente dedicata al turismo. I profondi cambiamenti avvenuti nel turismo tracciano un percorso evolutivo che in questi ultimi anni si snoda in più direzioni, al punto che oggi risulta opportuno parlare di percorsi e, quindi, di turismi. Nuovi canoni si richiedono per la stessa denominazione della vacanza, tutti incentrati su due fattori principalmente: qualità ed integrazione. Partendo dalla nuova concezione di turismo e dalle peculiarità delle Valli Misa e Nevola, Senigallia viene messa a confronto con le località balneari di punta delle Marche per analizzare le strutture turistiche, considerando i vari indicatori dell’offerta ricettiva e i flussi turistici distinti per tipologia ricettiva e provenienza.

Tale confronto viene operato in modo da basare ogni considerazione su termini di riferimento precisi, proiettando il territorio nella realtà in cui è inserito. Per delineare l’andamento dei flussi si considera il medio periodo; spesso, infatti, le considerazioni sull’andamento del settore turistico si basano su un orizzonte temporale troppo breve – di solito annuale – che non consente analisi approfondite. Nella parte finale del lavoro viene elaborato e presentato con una pluralità di considerazioni il concetto di turismo integrato e di qualità. Nello studio si analizzano i cambiamenti avvenuti negli ultimi anni, per passare all’esame dei punti di forza e delle prospettive di sviluppo del sistema locale rispetto a questa nuova concezione di turismo. Vi è, infine, un’attenta valutazione delle problematiche del turismo senigalliese dalla quale emergono alcune proposte per la creazione di un modello turistico innovativo. L’obiettivo è quello di tracciare nuovi percorsi, integrati e di qualità, in grado di assicurare uno sviluppo sostenuto per Senigallia e per tutto il territorio delle Valli Misa e Nevola”.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 05 ottobre 2006 - 1683 letture

In questo articolo si parla di cna





logoEV