Sedicenne in fin di vita dopo uno scontro tra il suo scooter ed un’auto

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
E’ stato un incidente gravissimo quello verificatosi ieri poco prima delle 19 al trivio tra via Cellini, via Mattei e via Belardinelli a Senigallia. La dinamica dello schianto è tuttora al vaglio della Polizia stradale, ma secondo una prima ricostruzione, pare che lo scooter con in sella A.M., senigalliese di 16 anni, provenisse da via Mattei e stesse immettendosi in via Cellini, in direzione dell’ospedale di Senigallia. Il motorino dopo l'impatto

di Guido Fabbri
guidofabbri@vsmail.it


A quanto pare lo scooter, invece di effettuare la semirotatoria e rispettare lo stop, ha tagliato diritto, immettendosi su via Cellini contromano. Lo scontro con una Fiat Panda che proveniva da via Cellini in direzione via Belardinelli è stato inevitabile e violentissimo.

Il giovanissimo centauro è caduto a terra battendo violentemente il capo sull’asfalto e nonostante indossasse un regolamentare casco, l’impatto gli ha fatto perdere conoscenza.
Immediato l’intervento dell’ambulanza del 118 chiamata dallo stesso conducente dell’auto coinvolta nello scontro.

I medici, dopo le prime cure sul posto, hanno fatto caricare il sedicenne in ambulanza che velocemente si è diretta al non lontano pronto soccorso. Le condizioni di A.M sono sembrate subito gravissime. Il giovane è stato trasferito a Torrette dove nella serata di ieri è stato sottoposto ad un delicatissimo intervento chirurgico.

La sua vita è appesa ad un filo e soltanto in giornata se ne saprà di più sulle sue effettive possibilità di salvarsi.

L'auto dopo l'impatto





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 settembre 2006 - 13687 letture

In questo articolo si parla di cronaca, guido fabbri, incidente





logoEV