Marzocca: furti in appartamento e in farmacia

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Due furti in abitazione ed una “spaccata” in una farmacia. E’ stata movimentata l’altra notte a Marzocca. I topi d’appartamento hanno messo a segno due colpi. Uno di essi ha fruttato circa duemila euro, l’altro soltanto pochi spiccioli.

di Guido Fabbri
guidofabbri@vsmail.it


In entrambi i casi l’effrazione è avvenuta col metodo del trapano, forando gli infissi nei pressi della serratura per poi forzarla con facilità. Ben più violento il metodo con il quale ignoti, probabilmente una banda diversa da quella che agisce nelle abitazioni, ha tentato il furto alla farmacia Guidi-Mattutini di via Garibaldi, sempre a Marzocca.

I banditi hanno infatti divelto un tombino dalla strada e l’hanno usato per sfondare la vetrata d’ingresso. L’allarme acustico è però scattato immediatamente ed i ladri hanno preferito scappare senza sottrarre nulla dalla farmacia. Il danno alla vetrata ammonta a 350 euro.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 settembre 2006 - 2526 letture

In questo articolo si parla di cronaca, furti, guido fabbri, marzocca


Renato_Pizzi

23 settembre, 17:12
Ti dico come la vedo io:<br />
<br />
Dubbio nr. 1)<br />
Questo è un campionato dove molte squadre giocano in trasferta, cara Smile e poi la prevenzione è quella per cui invece di cinque/dieci furti, ne accadono solo due/tre. <br />
<br />
Dubbio nr. 2) <br />
Messa così sembra brutale, ma forse vale come per il primo soccorso, ci sono il codice verde e il codice rosso (a volte, troppe, anche il codice nero).<br />
<br />
Dubbio nr. 3) <br />
Se così fosse, resterebbero in Commissariato a giocare a tresette, invece no, anche se e' una fatica di Sisifo, ma la fanno. <br />
<br />
Si potrebbe discutere se il personale della Polizia di Stato è adeguato alle necessità nazionali. A New York, malgrado una diminuzione, solo la NYPD ha più di 35.000 addetti, senza contare quindi tutti gli altri corpi di polizia (dallo Sceriffo alla FBI).

Smile

23 settembre, 13:06
Ho questa sensazione. Le Forze dell'Ordine:<br />
<br />
1) sanno benissimo quali sono le "bande" che al momento sono in azione e, dunque, potrebbero fare un po' di "prevenzione", ma<br />
2) hanno molto da fare (è noto che sono ampiamente sottodimensionate) e allora si concentrano sui reati "più gravi" (e questi non lo sono), inoltre<br />
3) sanno poi che dopo pochi giorni di galera, magari una gran parte dei delinquenti è rimessa in libertà.<br />
<br />
Dunque, "trascurano" un po' i furti negli appartamenti, magari non considerando che - forse - quella famiglia coi 2000€ ci doveva arrivare a fine mese e pagare i libri di scuola per i figli (ma anche se li avesse voluti spendere tutti a tarallucci e vino, sarebbe la stessa cosa...).<br />
<br />
La mia è una sensazione peregrina...?<br />
<br />
<br />

Brontolone42

24 settembre, 18:18
Se per noi questi fatti fanno ancora notizia, per gli addetti ai lavori sono solo "isolati episodi" di microcriminalità, che non vanno sottovalutati, ma neppure destano preoccupazione, perchè la nostra è ancora "un oasi felice". Così affermano loro.<br />
Bisognerebbe però ascoltare chi questi furti li ha subiti, non solo chi è preposto alla sicurezza cittadina.<br />
Io cerco, per comprendere, di immedesimarmi sempre nel personaggio preso in esame: l'agente.<br />
Come mi comporterei io se fossi un agente e dovessi rischiare 24 ore al giorno (i Carabinieri sono sempre in servizio anche se in abiti civili e smesso le ore del turno) la pelle, per mettere in galera dei delinquenti, quando dopo due giorni me li ritrovo davanti mentre stanno commettendo un altro reato?<br />
Perchè corrergli dietro, se non lo prendo oggi lo prenderò domani.<br />
Perchè rischiare la pelle su di una volante in pericolosi inseguimenti, quando altri colleghi se ne stanno tranquillamente in ufficio a svolgere pratiche di espulsione, e con lo stesso stipendio.<br />
E' vero che gli agenti sono pochi, ma se si considera quelli operativi sulla strada. Tutti quelli negli uffici, che centra, necessari anch'essi, potrebbero, essere sostituiti da semplici impiegati, e quelli in divisa utilizzati per incrementare la sicurezza sul campo.(vale per PS-Carabinieri-VU-GdF)<br />
Altro male è quello inguaribile dell'Amministrazione Pubblica, quello dell'appiattimento delle capacità: non si premia chi produce di più, chi è più bravo, ma si va con la metedologia dell'anzianità, cosa che nel caso delle forze dell'ordine porta a ragionare così, nei confronti di chi aveva rubato una vettura :" Vattène, vattène.. n'tanto le chiavi le tengh'io".<br />
Però è da un pò di tempo, che in questa "Oasi felice" si incominciano a leggere sempre più spesso fatti di cronaca nera, episodi che oltre che di bruciato puzzano di estorzioni, come dire..., mafiose? Non ci facciamo neppure mancare il ruolo altamente culturale svolto dal mestiere più vecchio del mondo, con il suo interland del Magnamagna, il problema droga dal piccolo spaccio, si è passati, visti le quantità sequestrate, al commercio all'ingrosso, quindi la microcriminalità è da considerarsi solo l'ultimo dei mali, fintanto che non se ne venga colpiti, come alle due PM di Napoli, scippate dei loro Rolex.<br />
<br />
Franco Giannini




logoEV