Pane Nostrum: pane e solidarità in favore dell'Aos

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Pane e solidarietà, un binomio quanto mai coerente. Da sempre, offrire un pezzo di pane a qualcuno, condividerlo con uno sconosciuto o un amico, è un gesto tanto naturale quanto culturale.

dal Comune di Senigallia
www.comune.senigallia.an.it


Significa accogliere l’altro, condividere qualcosa di intimo, essenziale per la vita. Si rinnova dunque il pensiero solidale nell’ambito di “Pane Nostrum” festa internazionale del pane che sta per aprirsi a Senigallia dal 14 al 17 settembre. Quest’anno, le iniziative di solidarietà raddoppiano. Si conferma per il 2° anno la partecipazione dell’A.O.S. Associazione Oncologica Senigalliese e arriva invece per la prima volta l’Unicef, affiancata da CoopAdriatica e Il Maestrale che oltre a essere sponsor della manifestazione, prepareranno i biscotti per la raccolta fondi.

Lo spazio allestito dall’Aos si chiama “Un cesto naturale, un gesto solidale”. Una ventina di volontari si alterneranno nello stand, fornendo informazioni e vendendo cestini per il pane e confezioni di miele e confetture tipiche marchigiane (offerte da Coopagri Marche) decorate. I cestini sono di tipologie diverse e acquistarli significa contribuire alle attività dell’Aos sul territorio, dall’assistenza domiciliare gratuita ai malati, fino all’allestimento del reparto di oncologia che si sta ultimando.

"Siamo grati agli organizzatori e al Comune per questa occasione all’interno di Pane Nostrum - spiega Giuliano De Minicis presidente dell’Aos - vetrina straordinaria che non solo dà visibilità al nostro lavoro, ma ci permette di avere contatti diretti con la gente in un contesto in un cui ci sentiamo a casa. Il pane è elemento fondamentale per la vita e la nostra associazione lavora per la vita. Mi pare un abbinamento assonante". Accanto all’Aos, ci sarà anche l’Unicef che raccoglierà fondi vendendo biscotti offerti da Coop di Senigallia e centro Il Maestrale. Occasione importante la definisce Cristiana Acqua, responsabile Unicef Marche. Nello stand Unicef saranno a disposizione gadget per bambini e informazioni sui progetti internazionali attivati in modo da stimolare insegnanti e famiglie alla conoscenza delle situazioni svantaggiate. Ci sarà anche una piccola mostra fotografica con commoventi scatti di autori internazionali.

"Se poi una città intera si impegna per un progetto mirato, noi siamo assolutamente a disposizione"- anticipa Acqua. Intanto, l’impegno della città già arriva attraverso Maestrale e Coop che forniranno i sacchetti di biscotti in vendita il cui ricavato andrà in beneficenza.

"La Coop a pieno titolo si inserisce in questa ottima manifestazione che riscopre i valori e la tradizione del pane – -sostiene Silvano Paradisi della Coop –- oltre a proseguire sulla linea delle attività sociali sul territorio. In questo caso, l’attenzione ai bambini ci sembra davvero importante". Occasione di solidarietà, ma anche di richiamo turistico notevole secondo Antonello Delle Noci del Maestrale. "Sicuramente questa fiera fa conoscere Senigallia a livello nazionale e internazionale, dunque è molto importante per il territorio. Altrettanto importante e preziosa l’occasione di solidarietà".





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 settembre 2006 - 1928 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, pane nostrum