Cellule staminali Mozione della Lista Progetto Ostra

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Il consigliere Comunale della Lista “Progetto Ostra” Alberto Romagnoli, presenterà nel Consiglio Comunale del 30 giugno una mozione a difesa della Legge n.40/2004 approvata dal Parlamento e confermata dal referendum e contro il finanziamento alla ricerca sulle cellule staminali embrionali.

da Lista “Progetto Ostra”


Il passato Governo di Centro destra, per tramite del ministro dell’Università, Ricerca e Istruzione Moratti, interpellati Governo e Comitato Nazionale di Bioetica, aderì alla Dichiarazione etica del 28 novembre 2005 insieme a Germania, Austria, Polonia, Slovacchia, etc.; i Paesi sottoscrittori della Dichiarazione non accettano che attività che comportino la distruzione di embrioni umani possano beneficiare di un finanziamento a titolo del VII Programma quadro di ricerca europeo. Il punto chiave della Direttiva etica sta nella convinzione che non si possono obbligare Paesi che non condividono certi criteri a finanziare con loro fondi linee di ricerca che non consentirebbero la ricerca nel proprio Paese.

Recentemente, il nuovo Governo di Centro Sinistra per tramite del ministro della ricerca Mussi, ha ritirato l’adesione dell’Italia alla Dichiarazione Etica sopra richiamata, di fatto aprendo, in Europa, alla possibilità di finanziamento alla ricerca sulle staminali embrionali in quanto è venuto meno nel Consiglio d’Europa, con il ritiro dell’Italia, il limite di blocco che aveva precluso tale possibilità.

Ritengo che sia avvenuto un vero e proprio colpo di mano, infatti, ora anche con i soldi del contribuente italiano si potrà fare ricerca sugli embrioni, in palese contrasto con quanto previsto dalla Legge n.40 in vigore che la vieta ed un referendum che l’ha confermata a grande maggioranza.

Con la mozione della Lista Progetto Ostra si intende impegnare il Consiglio Comunale di Ostra nella difesa della Legge n.40, sostenendola in tutte le sedi, invitando il Governo Nazionale a ripristinare l’adesione dell’Italia alla Dichiarazione Etica e a farsi promotore della ricerca sulle cellule staminali adulte escludendo in modo assoluto la ricerca utilizzando gli embrioni.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 28 giugno 2006 - 2994 letture

In questo articolo si parla di


prio

28 giugno, 14:01
La vittoria del "no" al precedente referendum e' solo frutto dell'enorme ignoranza dell'elettore medio. Il mio non e' un ragionamento di sinistra ne' di destra. Quando qualcuno di voi avra' un cancro al pancreas o sara' paralizzato su una sedia a rotelle, rimpiangera' di non aver finanziato la ricerca... E i nostri ottimi ricercatori (istruiti a nostre spese) lavoreranno da qualche altra parte...<br />
<br />
-- Uno che sa di cosa parla




logoEV
logoEV