Folgorato da un cavo elettrico un operaio senigalliese dell'Edra Ambiente

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
E’ in prognosi riservata al centro grandi ustionati “Bufalini” di Cesena ma, a quanto pare, non è più in pericolo di vita.

di Guido Fabbri
guidofabbri@vsmail.it


Franco Giuliani, 58enne operaio senigalliese dell’Edra Ambiente, è rimasto folgorato da un cavo elettrico nel pomeriggio di lunedì mentre era impegnato nei lavori di bonifica nell’area dell’ex Sacelit.
Sull’accaduto stanno indagando gli ispettori del lavoro della Asur oltre alle forze dell’ordine.
In particolare c’è da capire come sia stato possibile che in un’area dimessa da oltre 20 anni sia rimasto attivo un cavo elettrico.
Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto sembra che l’operaio si trovasse a bordo di un escavatore quando con ogni probabilità la macchina è venuta a contatto con il cavo che affiorava dal terreno.
L’escavatore ha fatto da conduttore e la potente scarica ha investito Giuliani.
L’uomo è stato soccorso dai suoi stessi colleghi ed immediato è stato l’intervento del 118.
Dopo le prime cure portate al pronto soccorso di Senigallia, viste le gravi ustioni che l’operaio aveva riportato i medici hanno deciso per il trasferimento al “Bufalini” di Cesena cove è tuttora ricoverato.
Le sue condizioni sono in miglioramento.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 marzo 2006 - 2542 letture

In questo articolo si parla di sacelit, guido fabbri





logoEV
logoEV