Don Sestilio se ne va il giorno del suo 40° anniversario

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Muore nel giorno del quarantesimo anniversario della sua ordinazione a sacerdote. Don Sestilio Rotatori, 67enne parroco di Roncitelli, è stato trovato senza vita domenica mattina all’interno della sua abitazione.

di Guido Fabbri
guidofabbri@vsmail.it


A dare l’alarme è stata la perpetua che era andata a chiamarlo su sollecitazione dei fedeli che non avevano visto arrivare il prete per la messa del primo mattino.

Il sacerdote è morto nel sonno, stroncato da un infarto. Già nella serata di sabato Don Sestilio nel corso di una cena con i suoi parrocchiani organizzata proprio per celebrare i 40 anni di sacerdozio, aveva accusato un malore.
Sul momento non sembrava nulla di grave, ma evidentemente si trattava delle avvisaglie dell’infarto che lo avrebbe stroncato da lì a poche ore.

Don Sestilio aveva compiuto 67 anni da appena due giorni. Il 26 marzo del 1966 era stato ordinato sacerdote. Ricopriva l’incarico di parroco di S.Giovanni Battista a Roncitelli da 31 anni ed era molto attivo nelle attività di sostegno.
In particolare si occupava della solidarietà nei confronti dei bambini vittime del disastro di Chernobyl.

La curia ha provveduto ad avvertire della morte di Don Sestilio Rotatori la sua unica sorella, una suora che da molti anni vive negli Stati Uniti. I funerali si svolgeranno martedì alle 10 nella parrocchia di Roncitelli.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 27 marzo 2006 - 2263 letture

In questo articolo si parla di cronaca, chiesa, guido fabbri


Anonimo

27 marzo, 02:12
Che brutto Don svegliarsi x andare a Messa e sapere che non sarai tu a celebrarla, rendersi conto che tu Don non ci sei più. Sei stato per 30 anni con noi, abbiamo condiviso gioie,dolori,discussioni che però alla fine si risolvevano sempre con dei compromessi ed eravamo ancora lì, con te che ci accompagnavi nel nostro cammino..E questa mattina la notizia che tu sei tornato alla Casa del Padre e non sei più con noi...Spero che ora Don, dal cielo, tu possa scorgere tutto il bene che i tuoi parrocchiani ti vogliono ma che non ti hanno forse mai manifestato veramente. Sei stato il mio primo parroco e ti porterò sempre nel mio cuore...<br />
Ti voglio bene<br />
<br />
--Una parrocchiana




logoEV