La Provincia destina risorse per la difesa del suolo

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Tanti i comuni della Provincia di Ancona che beneficeranno degli interventi finalizzati al riassetto idrogeologico, purché in zona “Obiettivo 2”.

dalla Provincia di Ancona
www.provincia.ancona.it


L’Assessore all’Ambiente della Provincia di Ancona Patrizia Casagrande, infatti, in attuazione alle disposizioni stabilite dalla deliberazione CIPE 35/2005, ha ripartito le risorse previste con una dettagliata proposta, inviata il 27 febbraio alla Regione Marche, sulla base dei criteri impartiti dalla citata delibera.

Le risorse sono state appositamente stanziate per gli interventi finalizzati al riassetto idrogeologico e ritenute in linea con le indicazioni impartite dalla Delibera della Giunta Regionale del 26/09/2005.

Nei benefici previsti e stabiliti dalla delibera CIPE, rientrerà un tratto del fiume Esino, in prossimità della confluenza con il torrente Sentino, un’area che presenta un alto rischio esondazione.
Ed inoltre, sono previsti interventi nei Comuni di Arcevia, Belvedere Ostrense, Castelbellino, Castelleone di Suasa, Cerreto d’Esi, Cupramontana, Filottrano, Genga, Maiolati Spontini, Mergo, Monsano, Monte Roberto, San Marcello, Santa Maria Nuova, San Paolo di Jesi, Sassoferrato, Senigallia, Staffolo.

I siti interessati risultano tutti mappati dallo strumento di programmazione regionale di settore P.A.I., come emergenze o fenomeni a rischio frana o esondazione, ricadenti nel territorio dei Comuni inclusi nell’Obiettivo 2, il quale si pone come finalità di sostenere il riequilibrio territoriale delle zone con difficoltà strutturali.
Il Presidente Enzo Giancarli, nel sostenere il riparto proposto dall’Assessore Casagrande, auspica che tali interventi vengano presto realizzati per non disperdere il patrimonio storico e urbanistico dei nostri centri che, diversamente, sarebbero gravemente compromessi, così come ritiene importante la cura e l’attenzione sui nostri fiumi ad integrazione degli interventi già programmati.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 marzo 2006 - 1641 letture

In questo articolo si parla di ambiente, provincia di ancona





logoEV