Io a scuola ci vado con i miei amici. Il Mobility Game

Senigallia 30/11/-0001 -
Lavorare sulla “mobilità” significa andare ad incidere su uno dei temi più complessi della nostra società, rispetto al quale i diversi soggetti economici e sociali esprimono esigenze che spesso appaiono irrimediabilmente contrapposte ed inconciliabili...

dall'dall’Associazione Genitori
Senigallia


Tuttavia è anche un aspetto determinante per la qualità della nostra vita, e richiede dunque un approccio di natura sistemica, intersettoriale, ed il coinvolgimento di tutti gli attori coinvolti, i soggetti pubblici come quelli privati, dalle grandi società di trasporto fino al privato cittadino.

Negli anni recenti si sono intraprese iniziative rilevanti in tema di mobilità, sia di carattere strutturale che di carattere promozionale e sperimentale; tra queste ultime hanno assunto un particolare rilievo le iniziative volte a promuovere una mobilità sostenibile per percorsi casa-scuola:

Iniziative assunte a partire da marzo 2002 per l’istituzione di isole pedonali davanti alle scuole elementari del centro città
In relazione ad uno specifico ordine del giorno votato in Consiglio Comunale nel marzo 2002, (D.C.C. n. 16 del 13/3/2002) relativo ad un progetto pilota di isole pedonali da istituire davanti ad ogni scuola elementare del centro città nelle ore di entrata e di uscita degli studenti, con ordinanza n.575 del 16 settembre 2002 il Dirigente Comandante della Polizia Municipale ha istituito in via sperimentale aree pedonali presso le scuole Pascoli, Leopardi, Rodari e Puccini, per il periodo 23-28 settembre 2002. Successivamente , con Ordinanza 637 del 27/10/2003 il Dirigente della Polizia Municipale ha stabilito la permanenza per tutto l’anno scolastico, negli orari di entrata e di uscita dalle lezioni, delle aree pedonali di fronte alle scuole Pascoli e Rodari.

Sviluppo del progetto “Io a Scuola ci vado da solo” nell’anno scolastico 2003-2004


Nell’anno in corso, l’Amministrazione Comunale intende proseguire nelle iniziative in materia di mobilità scolastica, collegandosi anche ad iniziative internazionali sullo stesso tema.

In effetti, a partire dal 2002, dal 16 al 22 settembre di ogni anno tutti i cittadini europei hanno l’opportunità di partecipare alla Settimana Europea della Mobilità, cioè ad una ricca settimana di eventi dedicati alla mobilità sostenibile; l’obiettivo è quello di agevolare un diffuso dibattito sulla necessità di modificare comportamenti in relazione alla mobilità, in particolare all’uso della macchina privata.

Basata sul successo e dall’esperienza della “Giornata internazionale libera dalle macchine” (International Car Free Day - In Town without my car!) iniziata in Francia nel 1998, la Settimana Europea della Mobilità (supportata dlla DG Ambiente della Commissione Europea) è stata lanciata il 19 aprile 2002 a Bruxelles dal Commissario Europeo per l’Ambiente ed altri stakeholders.

La prima edizione, organizzata dal 16 al 22 settembre 2002, sul tema “Public Transport, Cycling and Living Streets/ Greenways”, è stata seguita dalle edizioni 2003 e 2004 (sempre dal 16 al 22 settembre) rispettivamente sui temi: “Accessibility” e “Safe streets for children”.

“CLEVER COMMUTING” (traducibile “AL LAVORO IN MODO DIVERSO”) è il tema centrale della settimana europea della mobilità 2005, lo scopo è quello di promuovere spostamenti sostenibili per luoghi di lavoro e scuole incoraggiando modalità alternative di trasporto come la bicicletta, gli spostamenti a piedi, il trasporto pubblico ed il car-pooling. Con questo tema focale la settimana europea della mobilità vuole contribuire alla riduzione della congestione del traffico e delle emissioni dei gas serra legati ai trasporti, nonché al miglioramento della salute e della qualità della vita dei cittadini europei.

La Settimana Europea della Mobilità (16-22 settembre), a cui l’Amministrazione Comunale ha aderito formalmente con Delibera di Giunta Comunale n. 271 del 06/09/05 (in seguito alla quale il Sindaco ha sottoscritto la “Carta Europea per la partecipazione alla SETTIMANA EUROPEA DELLA MOBILITÀ 2005”), costituisce la migliore occasione per proseguire con le attività sulla mobilità scolastica, promuovendo la sperimentazione di modalità alternative per gli spostamenti casa-scuola.

La progettazione delle attività di sperimentazione è stata assunta, per conto dell’Assessorato alla Mobilità, dall’Ufficio Agenda 21 presso il Servizio Urbanistica, in stretta e fattiva collaborazione con l’Assessorato alla Pubblica Istruzione e con l’Associazione dei genitori di Senigallia; in effetti, queste azioni rientrano a pieno titolo nel piano di Azione Ambientale dell’Ente, frutto del percorso ispirato ai principi dell’Agenda 21 Locale a partire dal 2001.

Il progetto, dal titolo “IO A SCUOLA CI VADO CON I MIEI AMICI!”, prevede la sperimentazione delle seguenti modalità di trasporto: car pooling; bicibus; pedibus; scuolabus ed è pensata come un gioco (“MOBILITY GAME”) che coinvolgerà i bambini e le loro famiglie.

La sperimentazione, studiata per le classi IV e V elementare delle scuole Leopardi, Rodari, Pascoli e Puccini, nonché per le classi I delle scuole medie Marchetti, Fagnani e Mercantini, si svolgerà dal 15/11 al 15/12/2005 e prevede alcuni premi finali per le classi che avranno maggiormente utilizzato mezzi di spostamento alternativi.


Clicca per ingrandire





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 19 settembre 2005 - 4086 letture

In questo articolo si parla di





logoEV