ADUC: ''Non è stata rispettata l'ordinanza sui concertini''

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Il mancato rispetto dell'ordinanza sui "concertini", che disciplina le attività musicali di intrattenimento sul lungomare per il periodo estivo, da parte dei gestori di bar e locali e la mancanza di controlli riaccendono la polemica sulla guerra dei decibel.



Questo almeno secondo quanto sostenuto dall'Aduc che, dopo la sentenza del Tribunale che nei giorni scorsi si è espresso a favore del ricorso presentato dall'Associazione degli utenti della casa contro il Mascalzone sul lungomare Alighieri che ora dovrà abbassare il volume della musica, torna all'attacco.

«Emerge purtroppo la volontà dell'Amministrazione di non eseguire i controlli - afferma il presidente dell'Aduc di Senigallia, Antonio Valente - l'estate è trascorsa all'insegna della musica riprodotta senza rispettare limiti né in termini di orari né di decibel».

La sentenza del Tribunale, promossa dai residenti di Palazzo Venezia, segna un punto a favore di chi chiede il rispetto delle norme.

«Avremmo fatto volentieri a meno di ricorrere in Tribunale ma non c'è stato nulla da fare - spiega l'avvocato Franco Mazzarini - è giusto animare il lungomare ma non è stato possibile trovare un compromesso con il locale. Il fenomeno dell'intollerabilità dei rumori notturni si presenta anche sulla riviera di levante, in prossimità del Palapye e di altri locali».

«Noi non siamo contro i gestori dei bar e dei locali del lungomare perché è giusto che facciano musica ma devono rispettare l'ordinanza - fa eco Nicola Di Francesco - siamo stanchi di telefonare alle forze dell'ordine per tante notti insonni e soprattutto ci sembra assurdo che siamo stati costretti a ricorrere in Tribunale, accollandoci anche delle spese, perché chi di dovere non fa effettuare i controlli».






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 agosto 2005 - 2155 letture

In questo articolo si parla di


Anonimo

29 agosto, 21:40
Tutti su 'pel Borgo Curt'lon'!!!<br />
<br />
--Giti via da Marina, và|

Anonimo

29 agosto, 15:44
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Anonimo

29 agosto, 14:11
E' gente come voi che uccide l'estate a Senigallia. Se cercate posti più tranquilli, vendete la casa sul lungomare e compratevene una nuova alle saline o al Ciarnin. Sarete ugualmente vicini al mare, e non sarete assordati dai rumori che la gente, inevitabilmente, ha deciso di valorizzare la nostra città. Senigallia è una località turistica, e il turismo dagli anni '60 è cambiato. Non si và più a letto a mezzanotte come un tempo, non so se ve ne siete accorti....<br />
<br />
--Davide




logoEV
logoEV