Il Portone.....aperto a tutti

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Anche il pioggioso agosto ha voluto graziare l' ormai tradizionele festa del portone. Uno splendido sole estivo, raro in questo ultimo periodo, dà il via alla tre giorni di gioia, festa e divertimento dei Giochi Senza Barriere.

di Riccardo Silvi
silvi@vsmail.it


Sono circa 250 i giovani supereroi che, a partire da ieri e fino a sabato 27, porteranno una ventata di divertimento al Portone.

16 squadre, divise per colore, 12 giochi e attività, divisi fra giochi d' acqua, di terra e attività formative, 100 ragazzi che da metà luglio si impegnano per la buona riuscita della festa. E ancora balli , canti, magliette, acqua, sole ecc... .

Il tema di quest' anno sono i Supereroi; gl' idoli dei più piccoli, quelli che lottano ogni giorno affinchè il bene trionfi e regni la pace, saranno l' esempio da seguire.

Una piscina con quattro scivoli funge da arena per i concorrenti, il prato accanto diventa la pista per le prove da superare e l' ombra degl' alberi i luoghi per le catachesi.

Con giochi e attività formative, si cercherà di insegnare ai partecipanti, di eta tra gli 8 anni e i 13, che il male si può battere, che, come i supereroi, abbiamo anche noi dei super oteri da usare contro i nemici.

A spiegare questo ai bambini non saranno, però, sacerdoti o genitori, saranno i ragazzi stessi della parrocchia, un pò più grandi dei concorrenti, ma che a loro tempo, anch' essi hanno partecipato come protagonisti ai Giochi senza Bariere ed ora si trovano ad organizzarli.

I temi sono pensati e scelti per mostrare, anche se in modo giocoso, le realtà, i problemi e le situazioni che il mondo ti mette davanti. Si cerca di realizzare, attraverso il gioco, un primo contatto col mondo dei grandi: dei giochi aperti al mondo, dei Giochi senza Bariere.

Ma la gioia, l' impegno e la felicità che questi bambini mettono nel comprendere i temi proposti, nel riuscire nelle prove da affrontare e nello spirito di squadra che riescono a tirare fuori è ammirevole al punto che loro, attenti osservatori del mondo adulto, diventano attenti osservati dal mondo adulto.


Testo alternativo Testo alternativo Testo alternativo Testo alternativo Testo alternativo Testo alternativo
Clicca per ingrandire





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 agosto 2005 - 1464 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV