Un delfino muore spiaggiato a Marina Montemarciano

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Un bellissimo esemplare di delfino femmina ha scelto la spiaggia di Marina di Montemarciano per morire.

di Guido Fabbri
guidofabbri@vsmail.it


E’ stata un’estenuante agonia quella della delfina, lunga oltre tre metri, avvistata sulla spiaggia di Marina alle 6,50 di ieri mattina.
L’uomo che ha trovato il cetaceo ancora vivo ha tentato di rimetterlo in acqua, ma l’animale malato faceva fatica a “pinnare” per riprendere il largo.
Proprio il fatto che i cetacei in genere decidano di raggiungere volontariamente la riva è, secondo gli esperti, il segnale che siano affetti da qualche patologia.
Sul posto sono stati fatti intervenire i Vigili del Fuoco e, soprattutto, gli esperti della Fondazione Cetacei di Riccione.
Questi ultimi hanno portato una grande vasca di 6 metri per 6 nella quale era loro intenzione riporre la delfina per poi trasportarla al loro centro dove l’animale avrebbe potuto ricevere tutte le cure del caso.
Proprio mentre si stava procedendo all’operazione di trasferimento della delfina nella vasca, l’animale è morto.
Erano circa le 13, sei lunghissime ore dopo il ritrovamento.
Un’agonia interminabile durante la quale si è tentato di tutto per salvare il cetaceo.
Veterinari specializzati, fatti venire appositamente da Padova, effettueranno stamani ad Ancona l’autopsia sulla carcassa dell’animale.



Clicca per ingrandire





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 09 agosto 2005 - 4073 letture

In questo articolo si parla di


Anonimo

09 agosto, 08:27
... speriamo che con l'autopsia si riesca a capire qualcosa di più sulle cause del decesso. <br />
Spesso e volentieri questi animali sono vittime delle storture del nostro "progresso": in alcuni casi delfini e tartarughe marine scambiano per cibo le buste di plastica ed altri rifiuti galleggianti, resi "trasparenti" dall'azione dell'acqua e del sole (e, quindi, simili ad "appetitose" meduse), che invece sono sostanze indigeribili. <br />
Speriamo che VivereSenigallia ci terrà aggiornati sull'esito dell'autopsia.<br />
ciao<br />
<br />
<br />
--David Fiacchini