Al via la I Regata Internazionale catamarani classe A

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
L'Associazione Velica Senigallia è lieta di presentare la prima regata internazionale trofeo “Bruno Bianchella”.

dall'Associazione Velica Senigallia


Il trofeo, intitolato alla memoria dell'amico Bruno, tragicamente ucciso lo scorso anno dai pirati venezuelani a bordo di un catamarano oceanico durante una crociera, è valido quale 7° prova del campionato italiano di classe.
“La passione di Bruno per la vela è iniziata nel 1977 durante il servizio militare come ufficiale di Marina presso l’Accademia navale di Livorno.
Dopo una breve esperienza con un Ligthning, e un gommone a fine anni '80, importa dalla Nuova Zelanda un catamarano di 9 metri in kit, modello Turissimo 9, progettato da Malcom Tennant.
Dopo l’assemblaggio della barca, battezzata “Atuttabirra”, per 10 anni solca in lungo e largo il mare Adriatico acquisendo sempre più esperienza di navigazione.
Nel gennaio 1992 effettua la prima traversata atlantica con un motoscafo, dalle Canarie a Santa Lucia nei Carabi.
Nel 2000 acquista un catamarano, modello Maldives 32 costruito dalla Fountaine Pajot a Helsinki e dall’estate dello stesso anno e nelle due successive, naviga sulla via del ritorno.
Attraverso l’arcipelago finlandese, tocca le coste svedesi, norvegesi, danesi, tedesche ed olandesi dimostrando grandi capacità e preparazione nell’affrontare condizioni completamente differenti dalle nostre, dovute alle grandi maree e correnti, realtà tipiche del Mar del nord.
Passa il Canale della Manica, da Dunquerke a Dover, costeggia le coste inglesi fino a Portsmouth e poi di nuovo sulla Bretagna francese fino a Brest.
Nel dicembre del 2002 va in Sudafrica e con un catamarano di 35’, modello Wildcat, naviga nell’Oceano Indiano da Durban a Città del Capo.
Con la stessa imbarcazione, nel gennaio-febbraio 2003, compie la seconda traversata atlantica, questa volta da Città del Capo a Trinidad, con tappe a Sant’Elena e Fortaleza, percorrendo le 5500 miglia in 27 giorni totali di navigazione.”
Le regate del Trofeo si svolgeranno nei giorni 23-24 Luglio 2005 a Senigallia nel mare antistante la sede dell’Associazione Velica. Per agevolare la presenza d’equipaggi stranieri l'Associazione offre il pernottamento gratuito per la notte del 23 luglio, nella struttura situata di fronte al campo di regata.
Grazie alla particolare logistica dell'AVS (parcheggio riservato, foresteria, ampia sala riunioni) è possibile organizzare meeting tecnici e promozionali nella giornata di venerdì. I costi per partecipare alla manifestazione sono: 20 euro per l'iscrizione alla regata e 12,50 euro per l'alloggio presso l'ostello che si trova all'interno della struttura AVS.
I premi che saranno assegnati ai primi tre classificati prevedono anche quelli speciali, tra cui una vela, per Classe A, offerta dalla Challenger Sails.

Il Programma della manifestazione:
Venerdì 22 ore 10.00 meeting tecnico (challenger), ore13.00 degustazione vini “Fattoria Laila”, ore 14.30 regate d’allenamento, ore18.00 meeting tecnico (a disposizione).
Sabato 23, ore 10.00 alzabandiera, ore 11.00 iscrizione al trofeo, ore 13.00 regate (3 prove), ore 17.00 visita facoltativa alla città di Senigallia con guida locale, ore 20.30 cena offerta ai regatanti dalla “Challenger Sail”, ore 22.30 serata danzante con complesso musicale.
Domenica 24 ore 10.00 Santa Messa in memoria di Bruno Bianchella, ore 11.00 allenamento e prove in mare, ore 13.00 regate (3 prove), ore 17.00 cerimonia di premiazione e di chiusura del Trofeo.
Sponsor del trofeo: Veleria Challenger Sail, Senigalla; Fattoria Laila, Corinaldo, Mondavio, RI-BA Composites Srl, Faenza (RA).

Organizzazione e iscrizioni: Associazione Velica Senigallia - Lungomare Leonardo da Vinci 6, tel. 071-7928085.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 19 luglio 2005 - 3834 letture

In questo articolo si parla di