Torna il Festival Organistico di Senigallia

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Con Petr Plany, uno dei più importanti organisti solisti d’Europa, inaugurata la quarta edizione del Festival Internazionale Organistico città di Senigallia



Davanti ad un folto pubblico che ha gremito la Chiesa Santa Maria della Neve, si è inaugurata giovedì scorso, con il concerto di Petr Plany (Olomuc – Repubblica Ceca), la quarta edizione del Festival Internazionale Organistico città di Senigallia. Petr Plany è considerato uno dei più importanti interpreti del repertorio cècoslovacco. Il concerto è iniziato con “Fantasia sopra: Komm, heileger Geist, Herr Gott” e “Fantasia e Fuga in do” di Johann Sebastian Bach, a cui è seguita la “Toccata e Fuga in Fa” di Norbert Seeger, la “Fantasia in sol” di Jan Kritiel Kuchar, la “Fuga in do” di Anonimo Cèco, “Canzone” di Gioseffo Guami, da “Premier livre d’orgue” il “Premier ton” di Jacques Boyvin, dal ciclo “Jeux D’Orgue”: “Unda Maris e per concludere la “Toccata in Fa” di Bedrich Antonin Wederman. Grandi applausi finali e richiesta del bis.

Il Festival che vede la direzione artistica di Federica Iannella è nato con lo scopo di valorizzare e diffondere il repertorio organistico di ogni tempo e di ogni luogo. Molti gli appuntamenti di rilevo che si susseguiranno fino a settembre. Il prossimo, sempre alla Chiesa Santa Maria della Neve, sarà il 14 luglio con il concerto di Marco Arlotti (Bologna) Premiato nel 1977 e nel 1981 (Primo Premio assoluto nella categoria diplomati) al Concorso Nazionale d'organo di Noale-Venezia.

www.organsenigallia.com.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 09 luglio 2005 - 2212 letture

In questo articolo si parla di


Anonimo

08 luglio, 21:28
Michele,<br />
correggi il titolo.<br />
(Oranistico...)<br />
Ciao,<br />
<br />
--:-)




logoEV