Regione Marche-Gestore della rete: firmato accordo per la VAS

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Ancona, 30 giugno 2005 –La Regione Marche, le Province, i Comuni, nonché le Comunità Montane e il Gestore della rete, la società responsabile dello sviluppo della rete elettrica di trasmissione nazionale, hanno siglato, nella sede della Regione Marche, un protocollo d’intesa per l’applicazione della procedura VAS (“Valutazione Ambientale Strategica”) alla pianificazione degli interventi di sviluppo della rete elettrica ad alta tensione.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


L’intento è di sottoporre a verifica preventiva le ricadute territoriali, ambientali e sociali dei progetti relativi allo sviluppo delle infrastrutture elettriche nell’area interessata.
L’accordo prevede che il GRTN, a partire dal 2006, sottoponga il Piano di sviluppo della porzione di rete riguardante la regione Marche a studi e valutazioni preventive, al fine di verificarne la congruità con gli strumenti di pianificazione energetica, territoriale e urbanistica, nonché con il sistema dei vincoli paesaggistici e ambientali in atto nella regione.
L’intesa – la prima in Italia in cui compiaono e sono coinvolti a pieno titolo Province, Comuni e Comunità montane- stabilisce che la Regione Marche e il sistema degli Enti Locali, oltre a favorire lo studio ambientale, fornendo dati, cartografie e altro, esprimano un parere sulla localizzazione degli impianti previsti dal Piano di sviluppo (corredato da specifico giudizio di VAS).
Inoltre la Regione e gli Enti Locali si impegnano ad agevolare e snellire, anche attraverso lo scambio continuo di informazioni, i procedimenti autorizzativi delle opere sottoposte a “Valutazione Ambientale Strategica”.
Alla firma dell’intesa, siglata oltre che dal presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, dall’amministratore delegato del GRTN, Luca D’Agnese, dall’assessore della Provincia di Ancona, Patrizia Casagrande, in rappresentanza dell’UPI e Mirko Bilò, in rappresentanza dell’ANCI – Marche, erano presenti anche l’assessore regionale all’Ambiente, Marco Amagliani e l’Autorità regionale Ambientale, Antonio Minetti.
“Lo sviluppo delle infrastrutture elettriche – ha dichiarato Luca d’Agnese – è un’esigenza prioritaria per favorire la qualità del servizio elettrico e la competitività del Paese. Il Gestore della rete è impegnato a perseguire questo obiettivo nel rispetto dell’ambiente e della sicurezza degli impianti. In tal senso, l’accordo stipulato con la Regione Marche è, per il Gestore, estremamente significativo e accelera lo sforzo di estensione dei nuovi strumenti di programmazione ambientalmente sostenibile all’intero territorio nazionale”. “
“L’intesa siglata – ha sostenuto il presidente, Gian Mario Spacca – consentirà di progettare nuove linee elettriche nel rispetto delle esigenze del territorio e della salvaguardia dell’ambiente.
Questo accordo, dunque, favorirà il risparmio energetico e l’uso razionale dell’energia anche attraverso lo sviluppo di servizi rivolti agli utenti.
La competitività regionale esce, poi, rafforzata dall’intesa, in quanto viene programmata la continuità degli approvvigionamenti e una distribuzione equilibrata delle risorse energetiche rese disponibili dal servizio pubblico”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 01 luglio 2005 - 2787 letture

In questo articolo si parla di