sport: Guenci vince la Maratona Internazionale dei Faraoni in Egitto

Senigallia 30/11/-0001 -
Si è disputata a Luxor in Egitto venerdì 18 febbraio, l’International Egyptian Marathon.
Oltre 1800 gli iscritti tra podisti e pattinatori alla partenza nel suggestivo Tempio di Hatshepsut nel deserto, alla temperatura di oltre 30°C sotto il cocente sole.



La maratona di km 42,195, prevedeva quattro giri della valle dei Faraoni nella sponda occidentale del Nilo.
Si partiva dal tempio di Hatschepsut si andava verso la valle delle Regine, la tomba di Tut Ankm Amon, i colossi di Memnon per poi costeggiare la riva del Nilo e dirigersi verso la valle dei Re, al quarto giro si percorreva il viale che portava al tempio di Hatshepsut, zona arrivo e box.
Uno scenario incantevole con migliaia di spettatori e turisti che incitavano gli atleti.
Dopo i successi ottenuti a Londra ed Atlanta, Mauro Guenci, per la prima volta prendeva parte alla Maratona Internazionale d’Egitto.
Sole cocente e caldo secco, da subito andatura elevata per far allungare il gruppo.
Il team tedesco di Francoforte da subito davanti a fare l’andatura, forti della loro esperienza di tre anni di partecipazione e vittorie.

Il percorso presentava alcune variazioni altimetriche che favorivano le caratteristiche di Mauro.
Dopo il primo giro ancora tutto il gruppo compatto sotto il caldo che costringeva a prendere rifornimenti liquidi ogni 2,5 chilometri.
A metà gara il gruppo si era già allungato, il caldo si faceva sentire, “sembrava di respirare il fuoco e la gola bruciava” dice Mauro ma tutto sommato stavo discretamente bene.
Al passaggio del terzo giro nel falsopiano che precede i colossi di Memnon, Mauro ha cercato di allungare il passo per poi lanciarsi in discesa, riuscendo a conseguire un congruo vantaggio, segno questo del fatto che i Teams avversari avevano accusato il colpo.
Dopo aver preso il rifornimento, Mauro ha continuato ad alta velocità senza mai girarsi; al passaggio dell’ultimo giro aveva guadagnato circa 3 minuti sul gruppo inseguitore che poi gli ha permesso di percorrere da solo il viale verso il tempio di Hatschepsut, di un chilometro, da solo e tagliare il traguardo con circa 5 minuti di vantaggio.
Grande è stata la soddisfazione personale di Mauro, reduce dall’infortunio al costato, che lo ha costretto al fermo di quasi due mesi dall’attività e alle cure.
Sono andato a Luxor appositamente per valutare la mia condizione, non speravo in una vittoria ma di fare un buon allenamento in gara e soprattutto approfittare del caldo per ben prepararmi una settimanale e recuperare il tempo perso”.

Tutto bene con un inizio 2005 alla grande per il Team Roller che dopo la splendida stagione 2004, il titolo regionale indoor vinto da Fabrizio Latini il 6 febbraio scorso ed il medagliere argento e bronzo, sempre da lui, da suo fratello Daniele e dalla piccola Gloria Coppari, pone il Team Roller di Senigallia ancora e sempre più ai vertici del panorama rotellistico.

Guenci a Luxor







Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 febbraio 2005 - 16173 letture

In questo articolo si parla di


Anonimo

27 febbraio, 09:03
Complimenti, bravissimo Mauro.<br />
Per fortuna che ancora c'è qualcuno che ha voglia di portare in giro per il mondo il nome di Senigallia con il giusto Onore che si merita, siete rimasti in pochi, giusto Tu e quelli del Summer Jamboree.....<br />
Complimenti ancora e grazie da un Senigalliese orgoglioso di esserlo!!!!<br />
Massimo Montesi.

Anonimo

02 marzo, 16:03
Congratulation from the last years winner Rainer Arnold,<br />
hope to see you in Saarbruecken at the European Senior MASTER .<br />
Rainer

Anonimo

02 marzo, 16:04
see also our website www.t-n-s.de




logoEV
logoEV