300 tecnici ENEL pronti per contrastare l'emergenza maltempo

Senigallia 30/11/-0001 -
La neve, il vento e il gelo che da alcuni giorni interessano la regione Marche hanno causato la rottura di rami ed alberi che cadendo hanno determinato il cedimento di cavi e fili delle linee elettriche di distribuzione soprattutto nelle aree interne delle province di Pesaro-Urbino, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata ed Ancona.

dall'ENEL


Non si segnala nessun guasto rilevante ma una pluralità di situazioni circoscritte dovute, in qualche caso, anche alla formazione di grossi manicotti di ghiaccio e neve sui conduttori, soprattutto nelle giornate del 25 e 26 scorse, che con il loro abnorme sovraccarico, dovuto all’eccesso di umidità, hanno causato la rottura dei fili elettrici.
L’evento più rilevante di questi giorni è stato lo schianto di un grosso albero che sotto il peso della neve ha rotto uno dei tre conduttori di una linea in media tensione e la linea elettrica della ferrovia in località Albacina di Fabriano.
La riparazione di questa linea è stata effettuata in tempi brevi dai tecnici Enel, già alle 7.40 del 26.1.2005 stesso, pur in condizioni ambientali difficili per la neve il gelo e la problematica percorribilità delle strade; la riparazione Enel ha consentito il successivo ripristino della linea di contatto dei treni, anch’essa danneggiata e prontamente riparata dai tecnici delle ferrovie.
Fin dall’inizio dell’ondata di maltempo Enel ha mobilitato adeguatamente nelle Marche le risorse interne per far fronte con efficacia e tempestività ai problemi posti dalla neve, dal vento e dal gelo e per garantire la regolarità del servizio elettrico; infatti da mercoledì 26 gennaio scorso la mobilitazione ha riguardato, giornalmente, circa 300 tra operai e tecnici Enel e circa 30 operai di imprese appaltatrici di supporto.
Enel ringrazia tutto il personale che è impegnato costantemente nel garantire la regolarità del servizio elettrico, affrontando le difficili condizioni climatiche e ambientali.
Enel ha approntato anche mezzi e apparecchiature, compresi gruppi elettrogeni mobili, per far fronte ad eventuali situazioni critiche circoscritte e condizionate dalla difficile percorribilità delle strade o dall’accessibilità del luogo del guasto per la notevole altezza del manto nevoso sulle strade e sui campi.
L’efficacia degli interventi Enel è stata sostenuta anche dall’efficienza dei dispositivi di automazione e di telecomando predisposti sulla rete elettrica che consentono, in un tempo brevissimo, di circoscrivere la zona del guasto e la successiva localizzazione per effettuare le riparazioni sulle linee in media tensione.

803 500 – Nuovo numero Enel segnalazioni guasti

Enel ricorda che è stato attivato il nuovo numero verde per la segnalazioni guasti:
803 500, chiamando il quale è bene avere presente quale è il prefisso telefonico della località della quale si intende segnalare il guasto, al fine di aiutare i tecnici nella localizzazione puntuale, in particolare quando si tratta di singole utenze in bassa tensione.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 gennaio 2005 - 3097 letture

In questo articolo si parla di