Approvato il piano d’area Sacelit-Italcementi

Senigallia 30/11/-0001 -
Il Consiglio ha approvato il piano d’area Sacelit-Italcementi.
La dichiarazione in merito del Sindaco Angeloni.

dal Comune di Senigallia
www.comune.senigallia.an.it


Lo studio preliminare d’area per la trasformazione del complesso dell’ex cementificio Sacelit-Italcementi è stato approvato ieri dal Consiglio Comunale di Senigallia.
L’Assemblea aveva avviato l’analisi della pratica nel dicembre scorso, sospendendo però i lavori per consentire ai consiglieri di operare una approfondita analisi dei due emendamenti che nel frattempo erano stati presentati.
Dopo l’approvazione dei due emendamenti presentati – il primo dal Consigliere Gaggiottini e il secondo da parte dei capigruppo di maggioranza – lo studio per il piano d’area è stato approvato, poco dopo la mezzanotte, con una votazione finale che ha fatto registrare 19 consiglieri favorevoli e 9 contrari (i consiglieri dell’opposizione Cameruccio, Cicconi Massi, Crivellini, Girolimetti, Martinelli, Massacesi, Severini, Bari e Bittoni).
Per la conclusione di un atto così importante per il futuro della città esprime tutta la sua soddisfazione il Sindaco di Senigallia, Luana Angeloni: “Il piano d’area approvato contiene in sé tutti gli elementi e le condizioni per dar vita a Senigallia al più grande cambiamento strutturale e funzionale degli ultimi decenni in un’area urbana strategica per il suo sviluppo.
Il piano soddisfa le tante aspettative cittadine rispetto all’area ex Sacelit: sarà possibile veder realizzata questa parte di città in modo formalmente compiuto e coerente con il tessuto urbano; si potrà avere un quartiere vivo tutto l’anno con un giusto equilibrio di funzioni e con una prevalente destinazione turistica, culturale e commerciale; nascerà un polo fondamentale per il rilancio turistico, supportato da un sistema infrastrutturale in grado di risolvere i problemi di collegamento tra i due lungomari nonché tra il porto e il centro storico.
Siamo arrivati così alla fine di un confronto complesso, che ha vissuto anche momenti conflittuali, sia all’interno della maggioranza che nei rapporti con la proprietà.
Il significato politico dell’atto approvato ieri dal Consiglio Comunale è evidente: una maggioranza molto ampia è riuscita a trovare su una materia così ricca di implicazioni e risvolti una soluzione utile per lo sviluppo della città, senza ripiegare su scelte pasticciate al solo scopo di rimanere assieme. Non abbiamo insomma anteposto la ricerca dell’unità alla qualità del risultato, operando nell’interesse della città e assumendoci per questo fino in fondo le nostre responsabilità di governo.
È questa la prima tappa di un percorso che proseguirà nel prossimo mandato con la definizione e la relativa approvazione di un piano attuativo che potrà avvalersi dell’apporto di un professionista di fama internazionale come l’arch. Bohigas. Da parte nostra, quindi, consegniamo alla prossima Amministrazione Comunale un piano che contiene un buon punto di equilibrio tra il preminente interesse generale e il legittimo interesse della proprietà, con l’augurio che ben presto possa partire il più significativo intervento di trasformazione urbana dei nostri tempi, capace di contribuire allo sviluppo economico e turistico della città.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 gennaio 2005 - 2053 letture

In questo articolo si parla di


Anonimo

14 gennaio, 13:36
La giunta al lavoro alla vigilia della campagna elettorale per l’area Sacelit-Italcementi. Non è strano? Forse una manovra della zarina per cercare di farsi rieleggere? Perchè prima di inziare una cosa non ne finisce prima un'altra già cominciata? Ad esempio la rotonda che in tutti gli anni in cui ha governato non è ancora stata terminata, o la piscina delle saline, o....

Anonimo

14 gennaio, 14:34
Adesso c'è il vincolo......<br />
finita la pacchia....<br />
addio sogni di gloria....<br />
Ciao Luana,salutami l'Edra




logoEV