sport: La Goldengas non brilla più e delude il pubblico di casa

Senigallia 30/11/-0001 -
Goldengas Senigallia – Gruppo SPAR Pesaro: 65-75
Giornata no per i biancorossi costretti alla sconfitta in casa da un Pesaro per nulla eccezionale. "Non abbiamo fatto una buona gara" conferma in panchina Marco Paialunga, presto di nuovo in campo. Due sconfitte consecutive mantengono la Goldengas a metà classifica.

di Luca Conti
www.pandemia.info


Deludente e fallosa. La prima sconfitta casalinga della compagine senigalliese con un Pesaro tutt'altro che irresistibile giunge inattesa. Un buon secondo quarto non riesce a ribaltare un avvio a motore spento. Una difesa attenta dei padroni di casa nulla può contro le bombe di Gambacorta e Facenda. Tiro dalla lunetta da provare e riprovare per i senigalliesi (4/20). Fermi a 6 punti in classifica, la vetta si allontana. Buone notizie dalla panchina dove Marco Paialunga, a lungo fermo per infortunio, annuncia che “il percorso di recupero è quasi terminato. Spero di poter giocare dal prossimo incontro, almeno per cinque minuti”.

Punto per punto

Del Cadia, ex di turno, sblocca il risultato. La Goldengas risponde con una tripla di Pazzi. Sul 7-4 Senigallia ha un lungo passaggio a vuoto. A 4:30 dal termine del primo tempo Galetti cerca di interrompere la serie positiva dei pesaresi con un time-out. Inutile. Due bombe ravvicinate di Facenda issano la SPAR a +13 con una serie positiva di 16-0. 16 è anche il massimo vantaggio dei pesaresi alla chiusura del parziale.

Alla ripresa Barantani e Panichi in rapida successione riduco lo svantaggio Goldengas a tre lunghezze. Un Del Cadia in condizione, soprattutto sotto canestro, riesce a bucare una buona difesa dei padroni di casa. Pesaro ribatte dalla lunetta con due triple e conserva un vantaggio che al termine del secondo quarto si assesta su +7.

Una nuova fiammata della Goldengas riporta l'equilibrio e la speranza del folto pubblico (-2), ma è solo un'illusione. Panichi perde la testa dopo un fallo dubbio e viene sanzionato con un tecnico molto costoso. Tre tiri liberi realizzati riportano la fiducia negli ospiti. Gambacorta punisce senza pietà la difesa a zona dei senigalliesi con due triple consecutive. Tutto da rifare. Pesaro chiude il terzo quarto a +13.

La speranza è l'ultima a morire ma la giornata non è quella giusta. L'ultimo quarto scorre senza che Barantani, 17 punti nell’incontro, possa ribaltare il risultato. Troppi errori al tiro condannnano i senigalliesi ad inseguire. L'ultimo time-out di galetti a 1:42 dal termine nulla può con la Goldengas sotto di 10 punti. Pesaro si limita ad amministrare un distacco incolmabile e porta a casa la terza vittoria stagionale.

Prossimo appuntamento a Riva del Garda dove Paialunga potrebbe tornare finalmente in campo.

Goldengas Senigallia:
Panichi 7, Pierantoni 4, Berlati 9, Corsini 10, Macchniz 2, Barantani 17, Gurini 5, Pazzi 11.

Gruppo SPAR Pesaro:
Facenda 10, Paparella 4, Del Cadia 14, Polselli 6, Londero 11, Gambacorta 18, Marcante 12.

Parziali:
Goldengas – Pesaro: 9-25, 25-16, 8-15, 23-20.


Fischio d'inizio Minelli Pubblico Danilo Del Cadia
Clicca per ingrandire

Altre foto





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 ottobre 2004 - 3272 letture

In questo articolo si parla di