Non dimentichiamo 20 anni di buon lavoro

Senigallia 30/11/-0001 -
Ostra Vetere un paese addormentato? Quando leggo sulla stampa questa affermazione, mi sento personalmente offesa. Offesa per essere indirettamente giudicata addormentata, offesa perché il paese dove vivo e che amo viene definito stanco, spento, sconosciuto.

da Lorella Campolucci
Capogruppo della minoranza consigliare
Lista "Per Ostra Vetere"


Molte critiche sono state rivolte all’Amministrazione precedente dall’attuale Sindaco, che non perde occasione per definire il nostro paese “sconosciuto”, ma non sarà forse che sconosciuto lo era, e lo è ancora, proprio per lui? A me, sinceramente, sembra proprio di sì, dal momento che non sa, o forse non vuole dire, che se ora intende abbellire e valorizzare il “salotto”, come lui lo chiama, potrà farlo perché la precedente amministrazione lo ha reso così, valorizzando il centro storico e ristrutturando tutti i palazzi di maggiore interesse. Se ora è possibile estendere l'orario di funzionamento del nido, è perché il servizio di asilo nido è stato istituito dall'amministrazione precedente. Se il centro di aggregazione è già funzionante, non è certo perché gli accordi sono stati fatti ora, ma già dallo scorso anno questo servizio era attivo. Se abbiamo degli splendidi locali per il museo e per la biblioteca, è perché sono state fatte delle scelte e degli investimenti tali da poter restituire gran parte di un meraviglioso palazzo storico a tutto il paese.
Se i soggetti diversamente abili possono frequentare un centro diurno, dove svolgono attività manuali e pratiche, seguiti da personale competente ed esperto; se la RSA, completamente ristrutturata e messa a norma, ha ripreso a funzionare; se gli Istituti Riuniti di Beneficenza hanno una situazione economica sana; se l'acquedotto…, l'assistenza domiciliare…, la sistemazione delle strade…, la nuova palestra… l'elenco può continuare a lungo. Allora la precedente è stata un’amministrazione che per 20 anni non ha fatto scelte? Credo proprio che non si possa dire. Certo si può sempre migliorare, anzi si deve, ma se l’attuale sindaco si fosse trovato a dover far fronte immediatamente a necessità primarie, non avrebbe certo potuto ideare il suo “grande progetto” (siamo ancora in attesa di sapere in che cosa consiste). Trovo molto scorrette certe esternazioni, tanto più se vengono fatte da chi il paese di Ostra Vetere, forse, neanche lo conosceva e lo conosce davvero.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 ottobre 2004 - 1946 letture

In questo articolo si parla di


matteo

13 ottobre, 10:22
Credo che Bello quando dice stanco ed addormentato si riferisca all'immagine del paese al di fuori del suo comprensorio ed alle scarse manifestazioni culturali e ricreative degli ultimi anni. Punto sul quale la maggior parte della cittadinanza attaccava l'aministrazione Brunetti sul finire del suo mandato. L'elenco fatto da Lorella è reale e indiscutibile, ma credo (e concordo con lei) che le cose ottenute nei 20 anni vadano valorizzate ed utilizzate al meglio. Non mettiamoci a dire che tutto ciò che ha fatto l'altro era ed è sbagliato a priori (parlo ad entrambe le parti politche), ma cerchiamo di costruire qualcosa di utile per la collettività. Questo si è cercato di far capire anche nell'ultimo nostro giornale, ma il messaggio da alcuni è stato frainteso. Auguro a maggioranza ed opposizione buon lavoro.<br />
Matteo Puerini

Anonimo

17 ottobre, 11:25
per una volta uno che esce dalle solite sterili lagne: bravo!!!




logoEV