60° della liberazione non celebrato ad Ostra Vetere

Senigallia 30/11/-0001 -
Forse i nostri concittadini, informati dalla stampa locale che ha puntualmente riportato le manifestazioni celebrative dell'anniversario della Liberazione, svoltesi in tutti i centri delle valli del Misa e del Nevola, si sarebbero aspettati una qualche eco anche nel nostro Comune.

da Lorella Campolucci
capogruppo di minoranza ad Ostra Vetere


Qualora l'attuale Amministrazione comunale si fosse attivata per ricordare questa giornata, avrebbe sicuramente dimostrato sensibilità verso quegli avvenimenti che sono alla base della tradizione democratica del nostro Paese.
Infatti, celebrare la memoria di quella data serve a non dimenticare il grido di libertà che si è levato in aria in quei giorni e che vive ancora oggi nell’intitolazione della nostra piazza principale, Piazza della Libertà, appunto.
Per questo motivo il gruppo consigliare di minoranza ha inviato al Sindaco un’interrogazione, per conoscere le “ragioni che hanno determinato la scelta di non promuovere alcuna iniziativa per la celebrazione del 60' anniversario della Liberazione, ignorando in tal modo questa importante ricorrenza”.
Considerati il tono e il contenuto della risposta, sembra siano state toccate le fibre sensibili della coscienza storica del Sindaco. Infatti egli risponde che non accetta l'accusa di ignoranza e che l'Amministrazione ha preferito lavorare in favore della cittadinanza, “senza enfatici proclami su avvenimenti del passato, ormai affidati alla Storia”.
Innanzitutto invitiamo il Sindaco a non essere così permaloso, perché quando si dice “ignorando”, è evidente che per “ignorare” si intende “trascurare”, che nella realtà si traduce poi in un “oscurare” i fatti.
Inoltre viene risposto che “non si accettano lezioni da chicchessia, tanto meno da parte” nostra. Ebbene tranquillizziamo il sig. Sindaco anche in questo, dicendo con chiarezza che non ci sentiamo affatto maestri, ma che ci sentiamo semplicemente autorizzati a svolgere il nostro ruolo di controllo, con serietà e rigore.
Crediamo, piuttosto, che la Storia debba ancora insegnarci molto e che abbiamo ancora bisogno di testimonianze forti, come quella lasciata da uomini che hanno lottato per la libertà dall’oppressore. La Storia, dunque, “magistra vitae” anche quando la verità ci è scomoda, ma resta tale aldilà di ogni credo politico.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 settembre 2004 - 3550 letture

In questo articolo si parla di


Anonimo

22 settembre, 21:11
Volevo solamente fare una precisazione, la giunta Brunetti non si è certo tirata indietro quando si è trattato di approvare un OdG presentato dall'allora minoranza consigliare di AN, sull'istituzione di una giornata della memoria per i martiri delle foibe.<br />
Tale OdG che tra l'altro prevedeva anche una disponibilita di massima dell'amministrazione anche ad intitolare una via ai "Martiri delle foibe", è stato approvato all'UNANIMITA'! Ora che le parti sono invertite andate a dire all'attuale maggioranza di DestraCentro di approvare un analogo OdG x i Martiri della RESISTENZA e vedrete cosa vi risponderanno!!!!!!!

Anonimo

20 settembre, 10:52
...e bravi i nostri maestrini!!! Finalmente un po' di sale sul nostro "Bel..lo" Fantoccio...

Anonimo

20 settembre, 12:27
secondo me il sig Bello non accetta l'accusa di ignoranza perchè ha, come si suol dire "la coda di paglia"....e la mia non è solo ironia, considerato il non proprio brillante iter scolastico di cui si è reso protagonista in gioventù...!<br />
Una bella ripassatina di storia farebbe proprio bene al tanto borioso quanto permaloso signor Bello!

Anonimo

20 settembre, 12:35
la cittadinanza e, soprattutto coloro che 60 anni fa si sono sacrificati per regalarci la libertà di cui possiamo godere oggi, ringraziano sentitamente l'amministrazione comunale per la targa affissa nella piazzetta del paese intitolandola in maniera COSI POCO ENFATICA ad un noto cantante che ha lottato strenuamente per la liberta del canto...<br />

Anonimo

20 settembre, 13:03
forse il vostro sindaco pèiu che ignorante è fascista,però potevate pensarci prima a votarlo(chi l'ha votato ovviamente)perche mi sembra la solita lamentela di chi vota berlusconi e poi si lamenta(ma se non l'ha votato nessuno,come col berluska,come ha fatto ad essere eletto?)<br />
we

Anonimo

20 settembre, 13:26
Il nostro little Berlusconi non potrà mica dedicare tutte le vie a cantautori italiani? La maggior parte sono di sinistra!!! Non vi aspetterete mica un largo De Andrè o un corso Guccini... quelli sono anarchici e le loro canzoni turbano la quiete pubblica. Attenti però, già 5 commenti e si parla sempre di Bello... per averne magari 50 ti tira fuori dal cilindro un "Borgo Salò"!!!!!!!!!!!!!<br />
W L'Italia, l'Italia liberata. (F.De Gregori)

Anonimo

20 settembre, 14:46
Bello crede di essere un genio per aver fatto finta di avere cose più importanti da fare che celebrare la Liberazione di Ostra Vetere. <br />
Invece è un povero meschino nanerottolo che fa mostra di fare chissa ché con l'orecchio sempre attaccato al telefonino.<br />
Ci ride mezza Senigallia!

Anonimo

20 settembre, 14:53
...e proprio noi ce lo dovevamo beccare? Cari amici senigalliesi vi prego non infierite, già ci tocca vederlo sempre sui giornali e col suo telefonino... mi sembrerebbe sufficiente. Invece no: parla qualcuno? Poi parla lui, suona qualcun altro e lui è sul palco: "se la sona e se la canta!!!"<br />
Mi viene da piangere... Barbara non ce l'ha fatta per poco a fare una cazzata come la nostra, pensa come siamo ridotti.

Anonimo

20 settembre, 14:57
Secondo me si possono spiegare tutti i comportamenti e le azioni amministrative dell'onnipresente semplicemente mettendosi nei suo panni e nella sua mentalita'.<br />
Secondo me a lui di Ostra Vetere non glienepofreggademeno, fino all'altroieri sapeva a malapena che la, a 15 km, distante da Senigallia, troppo distante, da qualche parte nell'entroterra senigalliese c'era (ci doveva pur essere da qualche parte) un paese che si chiama Ostra Vetere.<br />
<br />
A lui interessa solo di entrare in consiglio regionale con le elezioni prossime venture.<br />
<br />
Ora, visto che a Senigallia non avrebbe beccato un granche' di voti, viene in questo paesino, spende e spande promesse a man bassa, viene legittimamente eletto sindaco dai suoi concittad... ehm ehm, dagli abitanti di Ostra Vetere, e utilizza questo ruolo istituzionale, non per il bene del paese, o per lo meno non solo per questo, ma principalmente come TRAMPOLINO elettorale per farsi pubblicita' in tutta la vallata con le sue iniziative estemporanee (consigli comunali all'aperto (come se la sala consiliare non fosse accessibile al pubblico), concerto a Battisti, etc....) e per essere eletto alle regionali. Poi se venisse eletto si dovrebbe dimettere dalla carica di sindaco, ma chissenefrega, l'obiettivo e' raggiunto e il "trampolino" non serve piu'.<br />
Tutto questo sempre che non si candidi alle regionali l'ex sindaco Brunetti, altrimenti addio ai voti di OV e alla comoda poltrona regionale.<br />
<br />
Quindi il fatto che Bello non abbia ricordato la liberazione come avrebbe dovuto fare secondo me va imputato non tanto al fatto che in AN non molti hanno bevuto e digerito l'acqua miracolosa di Fiuggi, non tanto perche' si e' scordato, ma semplicemente l'evento non gli serviva per farsi pubblicita' per le prossime elezioni regionali.<br />
<br />
Quindi visto che non ha nessun ritorno di immagine chi gli lo fa fare di ricordare la Liberazione?<br />
<br />
Forse il mio ragionamento sara' troppo pragmaticamente macchiavellico, ma se vi fate una bella ricerca d'archivio sulle pagine di viveresenigallia, vedrete le innumerevoli notizie su/di Bello, che l'onnipresente continua a mandare inondando la redazione di notizie (o e' meglio definirli messaggi promozionali?) su di se stesso, su quanto e' bravo, su quanto e' Bello; e se leggerete nuovamente le notizie sotto questa nuova luce, tutto sembrera' piu' chiaro.<br />
<br />
Tutto questo e' una mia personalissima opinione, magari mi sbaglio pure, ma come dice il proverbio: a pensare male....<br />
<br />
Un saluto a Lorella e alla minoranza.<br />
<br />
<br />

Anonimo

20 settembre, 15:20
...si fa peccato, ma spesso ci si prende! Diceva quel burlone di Andreotti. Ma mi viene un'altra domanda da fare a te che sai tutto: sei sicuro/a che Brunetti prenderebbe tutti questi voti alle regionali dopo gli ultimi atteggiamenti avuti? ...prevedere risultati elettorali non è cosa facile, chiedere alla tua amica Lorella...

Anonimo

20 settembre, 15:36
Ciao, prima fammi precisare che Loretta non la conosco personalmente, quindi non e' "mia amica", e che io "non so tutto", ma ho solo espresso un'opinione personale sulla vicenda per quel che ne posso sapere.<br />
Venendo ai voti che prenderebbe Brunetti, beh, io non posso prevedere niente, ovviamente, ma per quel che ne so l'ex sindaco ha amministrato il paese molto bene, ed il suo operato e' stato apprezzato non solo entro i confini di Ostra Vetere, quindi se si candidasse prenderebbe comunque molti voti e farebbe perdere molti potenziali voti da OV all'onnipresente.<br />
<br />
Quindi in un ipotetica sfida Bello-Brunetti magari Brunetti non vince ma Bello molto probabilmente ci rimette quel pugno di voti a lui necessari.<br />
<br />
Ma forse le cose si possono vedere anche sotto un'altra ottica: molti elettori che vogliono mandar via Bello da OV (della minoranza ma anche delusi) potrebbero votare Bello alle regionali pur di mandarlo via da OV.<br />
<br />
Ma speriamo che a OV pensino che e' meglio tenerselo per altri quattro anni (magari anche meno che si stanca) nel paese, piuttosto che ritrovarselo in consiglio regionale per altri cinque, una volta li convocherebbe il tgregionale per un comunicato di importanza vitale per i marchigiani tutti ogniqualvolta che debba andare al bagno.<br />
<br />
Anche questo IMHO.<br />
<br />
Bye!

Anonimo

20 settembre, 16:04
...spero che alle regionali si voti con spirito diverso. Per mandare via Bello basterebbe tagliargli i ponti con i mass-media... MORIREBBE ALL'ISTANTE!!! Invece OV era stanca dell'anonimato nella quale era caduta e ora ha la sua (ahimè) gloria "Belliana". Lorella è una persona molto onesta e simpatica, ma non ha una grande presa sulla gente (cosa fondamentale in politica). Visto quello che combina Luana perchè non Bello a sindaco di Senigallia? Farebbe il consiglio comunale sopra la rotonda in diretta satellitare!!!!!<br />
Ciao!

Anonimo

21 settembre, 20:09
Cari compagni vi ci rode proprio ad aver perso le elezioni eh!!?? <br />
Non posso darvi torto su tutta la polemica che avete alzato sul fatto del mancato festeggiamento/celebrazione della liberazione.<br />
Ma innanzi tutto, sarebbe meglio che vi ricordiate che forse non tutti gli Italiani volevano essere "liberati" e non certo a quel prezzo.<br />
Fermo restando la condanna a tutti i crimini di guerra compiuti da entrambe le parti belligeranti, le sofferenze patite dalla popolazione civile, incolpevole.<br />
Ma una cosa va detta a difesa di Massimo Bello, per anni si è battuto a Senigallia e non solo per far si che venissero ricordati anche i civili massacrati nelle FOIBE Italiani pure loro come gli altri morti, che per più di 50 anni sono stati ignorati dai vostri libri di storia e dalle vostre celebrazioni, forse perchè a macchiarsi di tanto sangue innocente erano stati dei vostri compagni comunisti?<br />
Secondo me è giunto veramente il momento di fare basta con queste inutili polemiche e ripicche, abbracciamo TUTTI il progetto di pacificazione che personaggi molto più importanti di noi, es. il Presidente della Repubblica Ciampi e l ex combattente della Repubblica di Salò On. Tremaglia (ministro per gli Italiani nel mondo) stanno da anni portando avanti si può dire insieme. <br />
Quanto alle vostre previsioni sulla futura carriera politica di Massimo Bello, lasciamo perdere non vale neanche la pena rispondervi, io sono uno di quei pochi suoi collaboratori che solo due anni fà contro tutte le previsioni e forse anche contro una parte della dirigenza del nostro partito ha appoggiato ed ha lavorato affinchè Massimo Bello inserito in lista per le Elezioni Provinciali in un collegio più che perdente per noi di Alleanza Nazionale, non per niente era il 27° collegio nella provincia di Ancona per i voti ricevuti nelle precedenti elezioni, lo abbiamo portato al 1° posto dando delle sonore batoste un pò a tutti.........<br />
Quindi come dice un proverbio "non toccate il culo alla cicala......."<br />
Non ci provocate e non sfidateci, perchè alle Provinciali ha già vinto, Sindaco ci è diventato!!!<br />
Quindi non mettete limiti a Bello e alla sua squadra......ok?<br />
Massimo Montesi <br />
vice presidente del circolo di Alleanza Nazionale "Nuova Destra" Senigallia.<br />

Anonimo

21 settembre, 23:42
Cari Camerati, <br />
mi semba abbastanza presto per brindare alle vostre "vittorie elettorali", almeno nella nostra zona; e non credo che in futuro ci sia trippa per gatti, quanto a Bello, non smetterà di fare il sindaco perché viene eletto alle regionali, i marchigiani non sono scemi fino a questo punto, ma smetterà ben prima delle prossime elezioni comunali poiché i cittadini di Ostra Vetere e i suoi collaboratori per primi semplicemente capiranno chi è e valuteranno il suo spessore, che è zero. Capiranno che è uno che NON HA MAI LAVORATO e una comunità laboriosa come Ostra Vetere non tarderà ad accorgersene, a cominciare dai suoi attuali collaboratori, che apriranno gli occhi, capiranno che si stanno rovinando con le loro mani e finalmente e lo rimanderanno da dove è venuto. <br />

Anonimo

22 settembre, 02:12
Caro Massimo,<br />
dalle tue parole sembra quasi che alla fine, più che una ricorrenza da festeggiare, quella della liberazione sia una data addirittura da dimenticare.<br />
Ora, passi l'osservazione sulla vicenda delle foibe, sicuramente priva nel tempo della considerazione dovuta, ma affermare che parte degli italiani non volesse essere liberata mi sembra veramente eccessivo.<br />
Soprattutto mi sembra in forte contrasto con quello che sostieni di seguito.<br />
Ti spiego: il processo di pacificazione di cui parli tu stesso viene portato avanti da due persone che ricoprono due cariche piene di importanza per il potere derivatogli dalla costituzione della nostra repubblica, un tipo di ordinamento che è nato in stretta relazione con la liberazione del paese di cui parlavamo.<br />
Mi sembrano palesi due fatti: in primo luogo nessuno dei due personaggi menzionati si riconosce, almeno oggi, nella posizione che hai espresso, in secondo luogo penso, detto in soldoni e con un gioco di parole, che la parte di Italia che non voleva essere liberata penso fosse proprio quella dalla quale ce ne siamo, fortunatamente, liberati.<br />
Attenzione a quando definisci la storia appartenere ad una parte politica piuttosto che ad un'altra: solo i fatti fanno la storia, la presenza di qualcuno che li vede in un modo piuttosto che in un altro significa anche che non c'è nessun altro che porta avanti un'altra posizione o forse che è semplicemente universalmente riconosciuta solo quella...<br />
Non cerchiamo inutili appigli...ad ostra Vetere l'anniversario della liberazione non è stato celebrato semplicemente perchè non rientra negli interessi degli amministratori porre attenzione su di una vicenda più cara alla fazione polica avversaria che non alla loro.<br />
Per quanto riguarda la carriera politica di Massimo Bello, non mi sembra il caso di preoccuparsi per le critiche che sta ricevendo, tanto, a quanto dici, è in grado di arrivare dove vuole... no??<br />
Dalle mie parti un proverbio dice "a discorre n'è fatiga"...<br />
Per il momento ad Ostra Vetere solo tanti discorsi e pochi fatti, peraltro criticatissimi.<br />
Quale miglior presupposto per far continuare su questa linea Bello e la sua squadra...l'autogol è assicurato!<br />
Aurevoir<br />
<br />
<br />

Anonimo

23 settembre, 22:17
Di giornate, vie, piazze alla memoria delle vittime della resistenza ne avete più che a sufficienza, inclusi monumenti a volte di pessimo gusto, senza contare che qualcuno si è già preso la briga di venire fino in Arcevia ad imbrattare la piccola chiesa della Madonna dei Monti dove c'è il sacrario di 13 civili assassinati dai partigiani comunisti.<br />
Va beh lasciamo perdere tanto a parlare con chi non vuole sentire o soprattutto non vuole ascoltare è inutile.<br />
Distinti saluti.<br />
Massimo Montesi <br />
Vice Presidente del Circolo Nuova Destra Senigallia.

Anonimo

24 settembre, 13:52
Ma quale "nuova destra", se nel vostro circolo ragionano tutti come te, e' meglio che lo chiamiate circolo "vecchia destra", da come la pensi mi sembri solo l'ennesimo nostalgico pieno di vittimismo e complessi di inferiorità.<br />
<br />
Dovete capire che 60 anni fa avete perso e che il fascismo e' finito ormai da un pezzo!<br />
<br />
Mi dispiace solo per le non poche persone di destra per bene che non hanno e non vogliono avere nulla a che fare con quella dittatura che ha portato l'italia nella guerra e nella fame.<br />
<br />
adios

Anonimo

25 settembre, 00:01
Già uno che saluta con un vocabolo spagnolo.....lascia il tempo che trova.<br />
Sempre pronti a giudicare, e comunque a rimarcare il fatto che avete vinto voi.....ma a me sinceramente chi ha vinto non è che mi freghi più di tanto, volevo solo sottolineare che da entrambe le parti ci sono state vittime innocenti, va bene che la storia la scrivono i vincitori....e che i monumenti li costruiscono sempre loro......<br />
Comunque la tua ignoranza è al di là del tempo, non riesci a distinguere una persona di destra moderata da un nostalgico del regime, come mai potrei essere un nostalgico di una cosa che non ho provato sulla mia pelle e che tutti descrivono come orrenda, ma che comunque ho il dubbio che nel apice del successo di Mussolini tutte le migliaia di Italiani che partecipavano alle sue adunate e comizi lo facessero sotto l'obbligo della forza e della paura, certo che poi quando le cose si sono messe male è stato semplice voltargli le spalle e opportunamente schierarsi dall'altra parte......<br />
Comunque stammi bene e continua a vivere nelle tue convinzioni, l'Italia è bella per questo.<br />

Anonimo

30 settembre, 18:07
Cari amici cittadini di Ostra Vetere,<br />
Purtroppo tutto si può dire del vostro fantoccio in fascia tricolore, ma di certo è uno che la politica la sa fare. <br />
In gioventù ha avuto un pessimo iter scolastico, diciamo pure che era un somaro patentato, ha vissuto sempre in una bella città, NON HA MAI FATTO UN GIORNO DI LAVORO IN VITA SUA vivendo sempre e solo di politica, cioè del non far niente. (Ricordo ancora quando veniva a scuola con le bandiere del vecchio MSI ... ) ... <br />
<br />
E' arrivato ad Ostra Vetere baldanzoso e spavaldo, promettendo favori a destra e a manca, non lesinando su nessuna promessa (voglio proprio vedere se le manterrà ...) ed è riuscito a vincere in una terra dove la sinistra si pensava non potesse avere rivali.<br />
Bisogna ammettere che lo ha fatto con educazione,<br />
da politico consumato ... e mai affidandosi (almeno in camp. elettorale) a insulti, a frasi di dubbio gusto, come invece è successo nella vicina Barbara dove la lista di Centrodestra ha tappezzato tutti i muri possibili di manifesti pieni di frasi offensive di ogni genere, a fronte di un programma politico dove in nessun punto era spiegato in che modo si trovavano i soldi per attuare le promesse. In più, la Signora Mariani, invitata ad un dibattito pubblico, si è defilata in modo non certo elegante ben sapendo di non essere capace neanche di aprire bocca e di spiccicare una parola.<br />
<br />
Ebbene cari amici da uomo di centro sinistra vi dico che Massimo Bello è uno che ci sa fare e, avendo vinto democraticamente, ha tutto il diritto di governare come vuole (come dire ... ve lo siete voluto ...). Io non lo avrei votato di sicuro, ma sono più che convinto che, alle prossime elezioni, riuscirà a vincere di nuovo.<br />
<br />
Forse, per scottarsi, dovrebbe presentarsi a Barbara, allora si che sarebbe una bella sfida ... <br />
<br />
E di nuovo il caro Lalla Barracuda scriverà sciocchezze su Sprint ... <br />
<br />
Auguri Massimo. Buon Lavoro.

Anonimo

01 ottobre, 09:27
Dopo tutto questo bel discorsetto che sa di niente... perchè non hai avuto la correttezza di firmarti?<br />
Bravo, sei proprio un uomo di centrosinistra!

Anonimo

01 ottobre, 10:26
Mi sembra che neanche tu ti sia firmato ... comunque volevo solo farti capire che Massimo è un vincente, che piaccia o no. <br />
Sono pronto a scommettere che tra quindici anni lo <br />
vedremo in Parlamento.<br />
<br />
E, da parte mia, anche se non lo voterò mai, gli faccio i migliori auguri perchè, come ho già detto, sa vincere senza affidarsi ad insulti, al contrario di altri ...<br />
<br />

Anonimo

08 febbraio, 22:30
Forse non sai che il tuo De Gregori rende omaggio <br />
ai giovani camerati della R.S.I. nella canzone " Il <br />
cuoco di Salo'" nel quale li onora definendoli <br />
" quindicenni sbranati dalla primavera "<br />
e alle loro scelte : "E qui si fa l'Italia e si muore <br />
dalla parte sbagliata , in una grande giornata si<br />
muore , dalla parte sbagliata , in una bella <br />
giornata.Forse De Gregori non e mai stato di sinistra , e evidentemente lo fu costretto dalle <br />
grandi case discografiche.<br />
<br />
W L'Italia e la R.S.I.

Anonimo

08 febbraio, 22:32
Forse non sai che il tuo De Gregori rende omaggio <br />
ai giovani camerati della R.S.I. nella canzone &quot; Il <br />
cuoco di Salo'&quot; nel quale li onora definendoli <br />
&quot; quindicenni sbranati dalla primavera &quot;<br />
e alle loro scelte : &quot;E qui si fa l'Italia e si muore <br />
dalla parte sbagliata , in una grande giornata si<br />
muore , dalla parte sbagliata , in una bella <br />
giornata.Forse De Gregori non e mai stato di sinistra , e evidentemente lo fu costretto dalle <br />
grandi case discografiche.<br />
<br />
W L'Italia e la R.S.I.




logoEV