I pani d'Italia si danno appuntamento a Senigallia

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Alle 16,30 di giovedì 16 settembre è previsto il taglio del nastro della quarta edizione di “Pane Nostrum”, la festa internazionale del pane.


"Pane Nostrum" è stato organizzato dal Comune di Senigallia, in collaborazione con Assipan Confcommercio e Cia della Provincia di Ancona, con la partecipazione della Provincia di Ancona Assessorato all’Agricoltura, della Camera di Commercio di Ancona e della Regione Marche.

La manifestazione aprirà comunque i battenti sin dalla mattina con i percorsi didattici per le scuole che anche quest’anno hanno aderito in massa anche al di fuori della provincia di Ancona dimostrando un forte apprezzamento in merito all’iniziativa.
Anche il “villaggio storico” allestito sul prato della Rocca Roveresca, inizierà a raccontare la storia del pane nel rinascimento, in omaggio alla mostra “I Della Rovere”, a partire dalla mattinata.

Ad animare lo spaccato di una giornata all’aperto dei Della Rovere, in cui si potrà vedere la corte uscire dal castello per un pranzo in giardino, cuochi che recitano filastrocche sul pane, fraseggi d’amore di menestrelli, la compagnia teatrale il Melograno ed il Gruppo Storico di Corinaldo dell’Associazione Pozzo della Polenta che vedrà impegnati i Tamburi le Chiarine, gli Sbandieratori e gli Arceri.

E se per questa quarta edizione dell’evento arriveranno pani da ogni parte d’Italia, e come ogni anno dalle città gemellate con il Comune di Senigallia, da ogni parte d’Italia stanno anche arrivando al sito www.panenostrum.com richieste di informazioni sulla manifestazione e sulla disponibilità alberghiera.
Molte arrivano dall’Emilia Romagna come Bologna, Cesena, Ferrara, Rimini, ma da tutto lo stivale in generale da Milano a Catanzaro al Lazio.
E ci sono anche agenzie di viaggi che hanno richiesto da tempo informazioni sulle date della festa dedicata al prodotto che gli Italiani amano di più.

Dopo il taglio del nastro e le prime infornate quella di domani sarà anche la giornata dedicata all’apertura del convegno nazionale: “Rispetto e conservazione dell’ambiente per una consapevole vita di qualità: Agricoltura e Filiera del Pane”, una due giorni di lavori che vedrà molti interventi di rilievo e che si terrà nella mediateca comunale. Si inizierà con “Il Valore del Pane”.
Ad aprire i lavori sarà il Sindaco Luana Angeloni, seguirà il Saluto di Monsignor Giuseppe Orlandoni Vescovo della Diocesi di Senigallia.
Relatori Luigi Rebecchini Assessore alle Attività Economiche Comune di Senigallia che parlerà de “I PANI DEI PARCHI”, a seguire il Presidente Nazionale dell’Associazione “Città del Pane” Maurizio Marchetti che parlerà de “IL PANE COME STRUMENTO DI VALORIZZAZIONE DELLA PROPRIA COMUNITA’”, parlerà invece de “IL PANE NELL’IMMAGINARIO COLLETTIVO DEGLI ITALIANI” l’inivata de la Repubblica Licia Granello che si occupa di “Tendenze Alimentari”.
Moderatore di questa prima parte del convegno Ettore Franca Agronomo dell’Università di Urbino, Giornalista Il Sole 24 Ore.

Nella giornata di venerdì in cui si parlerà di “Il Futuro della cerealicoltura italiana” e “Il percorso della filiera nella regione Marche” il convegno inizierà sin dal mattino alle ore 10, la chiusura dei lavori sarà affidata Dirigente Ministero delle Politiche Agricole e Forestali Vincenzo Peruzza.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 settembre 2004 - 1821 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV