Delegazione marchigiana al congresso nazionale esperantista

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Una delegazione del Gruppo Esperantista Marchigiano, composta dal presidente Marco Menghini, dalla vicepresidente Daniela Bottegoni, da Aldo Grassini (presidente della Federazione Esperantista Italiana), partecipera' al 72° Congresso Italiano di Esperanto che si terra', a Treviso, dal 2 al 6 settembre prossimi.

dal Gruppo Esperantista Marchigiano


"Dialogo a 25: comunicare in Europa". Questo il tema che verra' affrontato.
L'argomento centrale verrà sviluppato nel corso di conferenze alle quali tutti gli interessati potranno partecipare.
Venerdì 3 settembre sarà il dottor Carlo Sarandrea (segretario dell'Associazione Cattolica Esperantista Internazionale e giornalista di Radio Vaticana per le trasmissioni in esperanto) a svolgere la prima relazione: "Alla ricerca dei pionieri: per una storia dell'esperantismo in Italia".
Sabato 4 settembre ci saranno tre relazioni. La prima del dottor Davide Astori (linguista, docente all'Universita' di Parma, autore di molte opere su diverse lingue dal turco, all'yddish, all'esperanto): "Perché non si sente più parlare di esperanto?".
La seconda relazione sarà quella del dottor Federico Gobbo (ricercatore all'Università di Varese, laureato in interlinguistica ed esperantologia all'Università di Torino, autore della versione italiana di uno dei corsi di esperanto in rete di maggior successo) su "La validità dell'esperanto nell'Unione Europea".
La terza relazione sarà svolta dalla dottoressa Anna Maria Campogrande (membro dell'obseratoire international de la langue francais, responsabile delle relazioni con le istituzioni europee, organizzatrice di iniziative per la democrazia linguistica in Europa ed in particolare per la difesa dell'italiano in sede comunitaria), su: "Le lingue e l'Europa".
Domenica 5 settembre il dottor Guido Ricci (funzionario presso il segretariato generale del Parlamento europeo ed attivo esperantista anche in sede comunitaria a Bruxelles) relazionerà su: "Multilinguismo quotidiano a Bruxelles". Il dottor Umberto Broccatelli e Lea Fabbri presenteranno le ultime novità editoriali.
Lunedì 6 settembre. Prima conferenza: "Lingua internazionale di fatto o di diritto?". Relatore il dottor Giordano Formizzi, professore universitario emerito dell'Università di Verona. Il maggior esperto italiano di Comenio. Ex presidente della Federazione Esperantista Italiana.
Relazione conclusiva "Plurilinguismo ed esperanto: problemi, rischi, opportunità".
Relatore l'ingegner Ranieri Clerici, militante del movimento esperantista e del Partito Radicale.
Membro a vita dell'Associazione Mondiale di Esperanto ed attuale rappresentante, per l'Italia, nel Comitato direttivo di tale Associazione.
In programma, durante il Congresso il concerto dell'orchestra da camera "Camerata delle Arti"; l'esibizione del Coro "Nuova Aurora"; l'intrattenimento con il gruppo "Bandaradàn" ed escursioni nella Regione.
Per contattare il Gruppo Esperantista Marchigiano scrivere a: laverdapego@libero.it





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 03 settembre 2004 - 1762 letture

In questo articolo si parla di





logoEV