L'arte nei rifiuti

Senigallia 30/11/-0001 -
Voyager:'' vogliamo trovare qualcosa di estetico alla spazzatura e valorizzarla''.

di Sara Santini
sara@viveresenigallia.it


Ascolta un momento della conferenza. 29''

Voyager è un'iniziativa che vuole sensibilizzare al riciclaggio; il suo fine è sociale, culturale. Dopo la bella esperienza dello scorso anno si è deciso di riproporla. Il progetto è unico all'interno della regione e uno dei pochi in Italia; gode del sostegno di un rapporto instauratosi lo scorso anno con due artisti croati che credono nell'importanza di questa iniziativa.
Con questo progetto si unisce ai rifiuti un aspetto culturale, artistico.
Il progetto ha avuto successo lo scorso anno e si pensa di estenderlo, magari di parlarne ad ''Eco & Equo'' per farlo conoscere a livello regionale.
Si vuole valorizzare il concetto di recupero. Voyager è un elemento per l'educazione ambientale. E' stato ideato tre anni fa e si divide in tre momenti: si lavora con le scuole per cercare di rendere sensibili i ragazzi, vengono invitati artisti giovani che stanno frequentando l'Accademia o che l'hanno appena finita, infine ad ottobre ci sarà un convegno ''Ecologia della Mente'' con Gabriele Peretta un importante critico. Gli artisti che hanno operato sono stati ''costretti'' ad utilizzare un certo tipo di materiale e hanno avuto solo tre o quattro giorni di tempo. Si è lavorato in maniera artistica ma l'aspetto più importante è quello comunicativo.

Testo alternativo Testo alternativo Testo alternativo





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 21 luglio 2004 - 1999 letture

In questo articolo si parla di