35 grammi di eroina nei bagni del pronto soccorso

Senigallia 30/11/-0001 -
Mercoledì notte, due ragazzi, affidati alle cure del Pronto soccorso di Senigallia, hanno nascosto dell'eroina nel bagno per non essere scoperti durante la visita dei medici.


Nella notte di mercoledì, verso le 4 e 30, a seguito di un incidente stradale sull'A14, che ha coinvolto alcune auto in un tamponamento, un ragazzo e una ragazza di 26 e 22 anni, entrambi residenti a Civitanova Marche, sono stati condotti all'ospedale di Senigallia per dei controlli medici.

Nulla di grave per due ragazzi coivolti nell'incidente, ma verso le 5 e 30 un inserviente ha scoperto circa 35 grammi di eroina nei bagni del pronto soccorso, durante le pulizie ordinarie.
E' stata immediatamente chiamata una volante della Polizia di Senigallia per prendere in consegna la droga e per avviare i primi accertamenti.

Il registro dell'accettazione del pronto soccorso ha subito attirato l'attenzione degli investigatori.
I due ragazzi, ricoverati durante la notte, erano già stati fermati in passato per spaccio di stupefacenti dalle forze dell'ordine di Civitanova Marche.

La giovane coppia è stata subito rintracciata ed interrogata dagli inquirenti.
I due ragazzi hanno pensato di nascondere i 35 grammi di eroina (corrispondenti a 140 dosi) nel bagno per non essere scoperti durante la visita dei medici, per poi recuperare l'eroina in un secondo momento.

Le indagini sono ancora in corso con la collaborazione del Commissariato di Civitanova Marche.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 luglio 2004 - 1890 letture

In questo articolo si parla di