Bill Haley's Original Comets al Summer Jamboree

Senigallia 30/11/-0001 -
Per festeggiare i cinquant’anni della nascita del Rock’n’Roll al “Summer Jamborre” dagli USA “Bill Haley’s Original Comets”.



A cinquant’anni dalla nascita del Rock’n’Roll il “Summer Jamboree”, che di anni ne compie cinque, si preannuncia come un festival grandioso.

Gli organizzatori Angelo Di Liberto e Andrea Celidoni dell’Associazione Culturale Summer Jamboree, insieme al Comune di Senigallia Assessorato al Turismo, con la partecipazione della Regione Marche, hanno pensato di presentarsi all’appuntamento musicale più atteso dell’anno in grande stile.

All’interno del vasto programma del festival in esclusiva dagli Usa “Bill Haley’s Original Comets”.
I “Comets” infatti per festeggiare i 50 anni del loro Rock around the clock che ha venduto oltre 23 milioni di dischi, saranno impegnati quest’estate in un tour europeo che vede il “Summer Jamboree” come tappa italiana.

Tra gli altri big del “Summer” Jimmy Cavallo “The Godfather of Rock’n’Roll” (USA) e Lew Williams (USA) che festeggia i 50 anni della Texas Cat Music.

Molte le novità del festival edizione 2004 che prenderà il via il 16 agosto, tra cui il Rockin’Village, che verranno presentate ufficialmente in conferenza stampa i prossimi giorni.
Tra queste anche il cambio della giornata dedicata alla festa hawaiana che non sarà più il momento conclusivo della manifestazione ma divertente intermezzo.
Si terrà infatti giovedì 19 agosto. I Belli di Waikiki non mancheranno…

Molte novità anche tra le fila degli sponsor ufficiali della manifestazione: FOSSIL, EVOLAVIA.COM, BIRRA MILLER oltre agli immancabili Chupa Chups.

Sponsor etico sarà l’AOS Associazione Oncologica Senigalliese. “La scelta dell’Aos di essere sponsor etico di iniziative che coinvolgono la città – spiega il presidente dell’Associazione Giuliano De Minicis – è finalizzata a far conoscere e riconoscere l’Aos nel territorio in cui opera, oltre ovviamente alla ricerca di sostenitori dal punto di vista economico, per espandere le attività dell’associazione.”

Visita il sito del Summer Jamboree

The Comets: rock around the clock!!!
Parlare dei COMETS significa non solo parlare di un tassello fondamentale del rock’n’roll, ma di una parte importante dell’intera musica della seconda metà del ‘900. Frenny Beecher, chitarra elettrica; Marshall Lytle, contrabbasso; Joey D’Ambrosia, sax-tenore; Johnny Grande, pianoforte e Dick Richards, batteria – sono stati tutti parte delle prime versioni della band di Bill Haley, addirittura ancor prima che questo gruppo fosse conosciuto come Bill Haley and his Comets, quando ancora proponevano country’n’western facendosi chiamare Bill Haley and the Saddlemen.

Inutile ricordare che sono tutti musicisti professionisti che suonano dal ‘51/’52 con la stessa passione e stimolo degli inizi.
Allo stesso modo, sarebbe ingiusto negare che questa band è legata indissolubilmente alla figura di Bill Haley, forse il primo RE del rock’n’roll, scomparso nel 1981, ma mai dimenticato dai suoi innumerevoli fans.

La sequenza di hits legati ai Comets è impressionante: dal mega-successo di “Rock Around the Clock”, che quest’anno compie i 50 anni (12 aprile 1954), a “See You Later Alligator”, a “Shake, Rattle and Roll”, “Mambo Rock”, “R-O-C-K”, “Rock-a-beatin’ Bolgie”, tutti brani che vengono ricordati non solo dai cultori di musica anni 50, ma che sono conosciuti un po’ da tutti.
Assieme a Bill Haley, i Comets sono stati uno dei primi esempi di band che ha iniziato a traghettare la propria musica dal country al rhythm’n’blues, sfondando le barriere razziali e musicali dell’epoca.
Pezzi come “Rock the Joint”, “Rocket 88” e “Crazy Man, Crazy” dalle inflessioni indiscutibilmente rhythm’n’blues , vengono incisi ancor prima della nascita ufficiale del rock’n’roll avvenuta nel 1954, se pensiamo che “Rock the Joint” apparirà nel 1951 e gli altri due brani nel 1952.
Dopo la firma del contratto con l’etichetta Decca nel 1954 ed il primo brano inciso “Rock around the clock”, sarà tutto un susseguirsi di successi discografici e concerti sold-out.
Il resto, come si dice in questi casi, è storia. Ai giorni nostri, i cinque ‘ragazzi’ dei Comets sembrano giocare sul palco.
Il tempo per loro pare non essere passato, tanto è la loro professionalità ed il divertimento che traspare dai loro volti sorridenti. Una cosa è certa: dal Paradiso del Rock’n’Roll, sta sbirciando divertito il mai troppo compianto Bill Haley





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 luglio 2004 - 2110 letture

In questo articolo si parla di