Il piano del centro vale qualche sacrificio

Senigallia 30/11/-0001 -
Nel ringraziare i cittadini che hanno cambiato le proprie abitudini consolidate, i consiglieri di maggioranza promettono un monitoraggio attento degli effetti del piano perché dopo un periodo di rodaggio possa venir migliorato.

dai gruppi consigliari di maggioranza
DS, Margherita, Verdi, Rifondazione Comunista


Sono trascorse ormai alcune settimane dall’entrata in vigore del nuovo piano di riordino della mobilità e della sosta nel centro storico.
Molti cittadini hanno in questi giorni modificato comportamenti e cambiato abitudini consolidate e per questa loro disponibilità vanno sicuramente apprezzati e ringraziati.
Siamo convinti che valga la pena affrontare qualche sacrificio, dal momento che sono in gioco temi cruciali per la vita della comunità come quelli della razionalizzazione della mobilità urbana, della salvaguardia del particolare pregio del nostro centro storico e della lotta contro l’inquinamento atmosferico ed acustico.
I segnali che provengono da questi primo periodo di vigenza del provvedimento sono sostanzialmente positivi. Sono diminuite le macchine a beneficio di quanti si recano nel centro storico per fare acquisti e, più in generale, per apprezzare il piacere di una passeggiata per le vie e gli spazi più suggestivi della nostra città.
Tra l’altro, va sottolineato come proprio il periodo estivo rappresenti un momento propizio per dare avvio alla nuova regolamentazione, in quanto agevola l’utilizzo di mezzi alternativi alle auto.
È evidente che l’efficacia di un simile provvedimento non possa essere misurata nel breve periodo, richiedendo al contrario tempi di valutazione più lunghi e criteri di giudizio maggiormente ponderati. Durante l’estate occorrerà monitorare in maniera puntuale il funzionamento della nuova regolamentazione del traffico nel centro storico, portando i risultati emersi ad un tavolo di verifica, all’interno del quale decidere gli eventuali provvedimenti migliorativi da adottare.
Siamo convinti che il piano appena varato rappresenti una proposta valida e incisiva finalizzata ad ottenere una rivitalizzazione e un rilancio del centro storico, a beneficio sia dei residenti che dei soggetti economici che vi operano.
Del resto, su temi fondamentali della riorganizzazione della mobilità urbana e della lotta contro l’inquinamento atmosferico ed acustico, molte città italiane ed europee di piccole-medie dimensioni si sono attivate con provvedimenti analoghi a quelli adottati da questa Amministrazione Comunale.
Di certo sarebbe stato più semplice rinviare la soluzione del problema; tuttavia, ci è sembrano doveroso avanzare una proposta seria e responsabile, con la quale individuare una soluzione in grado di preservare l’equilibrio del nostro ambiente e lo stato di salute del centro storico.
Si possono comprendere le fisiologiche difficoltà di coloro che sono chiamati a modificare abitudini e stili di vita radicati anche se non ci sembra giusto che tali comprensibili disagi siano strumentalizzati da parte di coloro che li utilizzano per recuperare una loro visibilità politica.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 luglio 2004 - 1677 letture

In questo articolo si parla di





logoEV