Poca attenzione ai disabili

Senigallia 30/11/-0001 -
Più che i risultati del sondaggio proposto da Vivere Senigallia parla lo scarso numero di votanti.

di Michele Pinto
michele@viveresenigallia.it


Dopo il premio Ilaria Alpi vinto dal redattore disabile di Disco Volante con il servizio Barriere che affronta proprio il tema delle barriere, architettoniche e non solo, che i disabili affrontano quotidianamente, ci siamo chiesti se c'era sufficiente attenzione sui disabili anche al di là dell'evento del momento.
La maggioranza dei pochi votanti è soddisfatta. Il 58% ha risposto: C'è grande attenzione verso di loro: buona cosa.
Stessa percentuale per pessimisti ed entusiasti: il 16% ha votato: "Se ne parla tanto ma non si fa nulla.".
Mentre altrettanti hanno risposto ""Senigallia è in prima fila per i loro diritti".
Solo il 10% ritiene: "Ci sono problemi più urgenti in città".
Ma è lo scarso numero di votanti, il più basso della storia di Vivere Senigallia, che ci fa ritenere che i problemi dei disabili non siano nel cuore dei senigalliesi.
Impressione presto smentita dalla classifica degli articoli più letti della scorsa settimana. Oltre 200 letture per la sfida vinta da Fabrizio ed il suo bacio all'amica Beatrice.
Per superare le barriere il primo passo spetta ai disabili e alla loro voglia di vivere ed andare avanti. Fabrizio insegna.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 28 giugno 2004 - 1878 letture

In questo articolo si parla di