Forza Italia: nuove regole per gli stabilimenti balneari

Senigallia 30/11/-0001 -
Forza Italia intende intervenire sulla vicenda del mantenimento dei gazebo sull'arenile, durante la stagione invernale.

di Filippo Catalani, Alessandro Cicconi Massi,
Alberto Severini, Giovanni Sergi


Forza Italia Senigallia, nelle persone del Coordinatore comunale Filippo Catalani, dei Consiglieri Comunali Alessandro Cicconi Massi ed Alberto Severini e del responsabile urbanistica Arch. Giovanni Sergi intende intervenire sulla vicenda che ha portato all’astensione di Forza Italia sull’emendamento DS relativo al mantenimento dei gazebo sull’arenile durante la stagione invernale.

Ormai la nostra città è dotata di uno strumento urbanistico obsoleto, che non risponde più alle esigenze di un settore economico e produttivo, come quello del turismo e dell’accoglienza che necessità di una evoluzione ed aggiornamento continuo e costante.
Il subordinare ogni intervento sull’arenile a regole stringenti e cavillose, significa bloccare un adeguato sviluppo del settore.


Anche questa volta con l’ennesima variante non si sono date delle risposte giuste alla città, ma sopratutto agli operatori economici della spiaggia, che giustamente e legittimamente hanno avanzato richiesta di correzione e miglioramento di uno strumento che parte viziato fin dalla sua origine e nella sua più profonda filosofia, che a dire il vero oggi è completamente persa, da una impostazione burocratica, illiberale e sostanzialmente coercitiva nei confronti degli operatori privati.
Un’accozzaglia di norme e regole, contraddittorie, prive di una coerente impostazione di fondo, frutto di una azione amministrativa improvvisata e priva di reale coraggio.

Quindi uno strumento che l’Amministrazione di centro sinistra non ha avuto il coraggio, o la forza di cambiare, ma che ha adeguato malamente ad alcune necessità pienamente legittime degli operatori come quella dei gazebo durante l’inverno.

Forza Italia è un partito liberale e liberista ed in questa occasione non poteva che stare con chi lavora e produce, con chi ha spirito imprenditoriale e vuole confrontarsi con un mercato, quello della ricezione turistica, difficile ed altamente concorrenziale.
Per queste ragioni Forza Italia ha in Consiglio Comunale appoggiato alcune istanze ed osservazioni presentate dagli operatori e dalle associazioni di categoria, proprio per dare un segnale, anche per il prossimo futuro.
Rispetto alla vicenda gazebo il nostro voto di astensione si giustifica con il fatto che seppur si condivide appieno l’esigenza dei bagnini, Forza Italia contesta lo strumento della variante, che anche se con qualche correzione come questa, è pur sempre inadeguato e penalizzante per lo sviluppo del turismo nella città.
Il programma di Forza Italia in questo senso sarà quello di dare agli operatori uno strumento snello, senza lacci e laccioli, volto alla valorizzazione ed ottimizzazione delle risorse, con regole chiare e precise, come il divieto di cementificazione della spiaggia o di installazioni di strutture fisse ed inamovibili.
Forza Italia crede nella capacità dell’imprenditoria della spiaggia e vuole favorire chi lavora e chi opera per rendere più fruibile e accogliente le strutture balneari.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 07 giugno 2004 - 3269 letture

In questo articolo si parla di


Anonimo

07 giugno, 14:42
Anche recentemente a Senigallia sono accaduti episodi molto molto spiacevoli:<br />
http://www.corriereadriaticonline.it/articolo.aspx?varget=3E789E67F1B2E6E67817E0EA970CA8F0<br />
" Dopo l'incendio affiorano le intimidazioni<br />
Minacce ai presidenti dei bagnini, nel mirino anche Morganti"<br />
pippo_2002@tin.it

Anonimo

07 giugno, 19:53
Figlio di puttana!!!!!! non sai di cosa parli!!!




logoEV