Investito da un treno in corsa

Senigallia 30/11/-0001 -
E' successo mercoledì notte sui binari all'altezza del Ciarnin: un quarantaduenne di Marotta si è tolto la vita lasciandosi investire da un treno in corsa.



Tutto lascia pensare che si tratti di un suicidio:Andrea Girolometti,agente di commercio di Marotta si sarebbe gettato di sua volontà sotto il treno Ancona- Rimini che, mercoledì notte gli ha tragicamente tolto la vita.
All'altezza del Ciarnin, il quarantaduenne, giunto da Marotta, e dopo aver parcheggiato la sua Opel Meriva nel piazzale a lato della Statale, si sarebbe incamminato sui binari consapevole di andare incontro alla morte. E così è stato.
Il macchinista del treno, una volta giunto a Senigallia ha dato l'allarme e poco dopo è stato ritrovato il corpo dilaniato di Girolometti il cui riconoscimento è stato possibile grazie al ritrovamento dei documenti nell'auto. Un gesto che, se fosse volontario come si suppone, appare ancora più drammatico e inspiegabile. Amici e familiari non si spiegano una simile tragedia, l'uomo non aveva lasciato trasparire alcuna intenzione di togliersi la vita e non è stata trovata ancora nessuna lettera di addio.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 aprile 2004 - 3674 letture

In questo articolo si parla di