Il verbale fantasma

Senigallia 30/11/-0001 -
Per Aquili e Bello non è stato facile ottenere il verbale 391/03 dagli uffici della provincia.
Cosa è successo ed il testo integrale del verbale dell'unità operativa vigilanza ambientale.
Testo alternativo



Il verbale che denuncia la situazione di spreco della sabbia sulla spiaggia di Velluto è giunto a Renzo Aquili, consigliere comunale di Ostra Vetere di AN, tramite una lettera anonima.
Massimo Bello, consigliere provinciale di AN, aveva già richiesto tutti i verbali degli istruttori ambientali che riguadavano Senigallia, ma il verbale 391/03 non era tra quelli. Si è quindi pensato che il verbale giunto via posta fosse un falso.
Ma ad una seconda richiesta del verbale, effettuata specificando il numero di protocollo ha dato esito positivo.
Il verbale protocollato dalla provincia corrispondeva a quello giunto anonimamente per posta.
Massimo Bello non ha perso tempo e ha posto una interrogazione consigliare scritta urgente in cui chiedeva come mai il verbale non era stato consegnato alla prima richiesta, se esistono altri verbali.
Solo pochi giorni fa la risposta all'interrogazione. Il verbale 391/03 non era stato consegnato perché erano in corso delle indagini. Non esitono altri vebali riguardanti Senigallia. Dalla risposta all'interrogazione si evince anche che esistono degli allegati al verbale tenuti segreti perché coperti da segreto istruttorio.

Le 5 pagine del verbale.
Testo alternativo Testo alternativo Testo alternativo Testo alternativo Testo alternativo
Clicca per ingrandire





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 aprile 2004 - 2770 letture

In questo articolo si parla di





logoEV