Ponte Rosso: Forza Italia denuncia l'imparzialità del Comune.

Senigallia 30/11/-0001 -
Continuano le polemiche in relazione alla gestione degli impianti sportivi del Ponte Rosso, il consigliere Comunale di F.I., Alberto Severini, propone un interrogazione a risposta scritta in merito alla mancata proroga della gestione dell’impianto alla società sportiva U.S. Pallavolo Senigallia.

di Claudia Costantini
claudia@viveresenigallia.it


Forza Italia promuove un’interrogazione con risposta scritta rivolta, sia al Sindaco e all’Assessore alla pubblica istruzione ed allo sport, che al Presidente del Consiglio Comunale, in relazione alla mancata proroga della gestione degli impianti del Ponte Rosso.
“Da un attento esame dei documenti- si legge nell’interrogazione - è emerso che il procedimento amministrativo, conclusosi con un’istanza di rigetto della proroga, è gravemente viziato. In particolare, il Dott. Mandolini, dirigente del settore sport e responsabile del procedimento, ha espresso un parere non tecnico, ma chiaramente politico, in quanto il parere in questione risulta redatto addirittura un mese dopo il provvedimento di diniego del Sindaco.”
L’episodio risulta ancora più grave se si considera che “Il sindaco Angeloni ha poi avuto il coraggio di affermare – come si legge nel documento - che quel parere aveva contribuito a formare la volontà dell’Amministrazione comunale”.
Questo è l’episodio alla base dell’interrogazione con la quale Forza Italia chiede di chiarire il motivo per il quale l’Amministrazione abbia agito senza la dovuta trasparenza, istruendo un procedimento illegittimo e tale da ledere i diritti e gli interessi di una associazione privata. Si chiede, oltre alle dimissioni del Dottor Mandolini “Dirigente profumatamente pagato per svolgere un ruolo tecnico, autonomo e imparziale”, anche la immediata sospensione del bando di gara indetto per la gestione della struttura.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 02 aprile 2004 - 2147 letture

In questo articolo si parla di