sport: ...ma quale sogno... è realtA'!

Senigallia 30/11/-0001 -
Grande traguardo per le ragazze della Vigor femminile che ieri, battendo per 1 a 0 la Rivignano Udine con un gol di Silvia Tagliabracci hano conquistato la sospirata seria A1. Brave!
Tutte le foto e i filmati.



Alle 16 di ieri pomeriggio la gradinata dello stadio comunale era piena di tifosi con il fiato sospeso. La promozione nella massima serie era lì, a portata di mano. E le ragazze avevano bisogno di tutto l'appoggio possibile, nessun riparmio per gli striscioni e per i cori.
Tra i tifosi anche il primo cittadino Luana Angeloni.

Il tifo per la Vigor Femminile Il tifo per la Vigor Femminile Il tifo per la Vigor Femminile Il tifo per la Vigor Femminile
Clicca per ingrandire

Dopo novanta minuti di speranze, emozioni, attesa, cori, ed un grande gol niente ha potuto trattenere la gioia delle ragazze e dei tifosi.
Le giocatrici hanno indossato una maglietta con scritto: ...ma quale sogno... è realtA' davanti e con un cuore le firme delle giocatrici sul retro.

Il tifo per la Vigor Femminile
Il filmato delle ragazze dopo il fischio finale - 2.49Mb
Il portiere Tamara Bellini Il capitano Elisa Rosciani Scene di esultanza La Vigor Femminile
Il portiere ed il capitano con la maglietta. (Il capitano dopo la battaglia di gavettoni tra le ragazze). Scene di gioia dopo la partita.
Il Sindaco mentre assiste alla partita
Dichiarazione del Sindaco a bordo campo - 3.21Mb

Le ragazze meritano veramente questo successo. Si allenano 4 giorni alla settimana e nel tempo libero lavorano. Giocano solo per passione, non percepiscono nessuno stipendio, e non lo percepiranno nemmeno l'anno prossimo in A1.
Lo stipendio è un privilegio delle ragazze che giocano in nazionale. Alcune di queste ragazze giocano già nelle nazionali under 21 e under 19.
Ma il calciomercato esiste anche per il calcio femminile, e le ragazze si trasferiscono da una città all'altra, con l'unico sostegno da parte della società che le aiuta a trovare un lavoro.
In un mondo del calcio come quello di oggi, sospeso tra compensi miliardari e debiti astronomici vedere la semplicità della gioia di queste ragazze e la loro passione riempie il cuore.
Grazie! Per la vostra bravura, per quello che siete e per quello che ci insegnate.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 marzo 2004 - 5010 letture

In questo articolo si parla di