Piano del traffico: associazioni e sindacati soddisfatti.

Senigallia 30/11/-0001 -
I rappresentanti delle categorie economiche (Associazione degli Albergatori, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti e Cna) e sociali (Cgl, Cisl e Uil) hanno sottoscritto un accordo relativo al nuovo piano del traffico Urbano con il quale impegnano la Giunta a perseguire la politica del dialogo per apportare eventuali modifiche al progetto stesso.

di Claudia Costantini
claudia@viveresenigallia.it


Il documento siglato ieri dalle associazioni di categoria e dai sindacati, con il quale si prende atto del Nuovo piano di riordino del traffico, esprime una generale soddisfazione per le modalità con le quali il progetto stesso è stato portato avanti . In particole nel documento si legge che le associazioni firmatarie “esprimono soddisfazione per il metodo di concertazione avviato per conoscere e approfondire la proposta di atti amministrativi rivolti a potenziare una strategia complessiva per il rilancio economico e sociale del centro storico , anche attraverso il riordino del traffico veicolare”.
Del resto l’Amministrazione comunale ha accolto alcuni suggerimenti emersi negli incontri tenutisi nel mese di marzo con le associazioni stesse.
Innanzi tutto, si legge nel protocollo d’intesa, “Il progetto dovrà essere presentato con una accentuata azione di comunicazione verso i componenti delle categorie economiche e i cittadini in genere”. Importanti sono, inoltre alcune variazioni relative ala zona a traffico limitato a cominciare dalle fasce orarie di carico e scarico, che saranno ampliate, rispetto alle previsioni inizialmente avanzate e andranno dalla 7:00 alle 10:30 il mattino e dalle 14:00 alle 16:30 il pomeriggio.
Novità anche per quanto attiene ai parcheggi a pagamento: i parchimetri saranno tarati a partire da 20 centesimi, per consentire soste di 15 minuti; inoltre i parcheggi a pagamento nella vecchia città settecentesca saranno istituiti con fascia oraria che va dalle 8:00 alle 19:30 e si dovranno prevedere parcheggi a disco orario che , nei periodi natalizi e pasquali, andranno a sostituire quelli a pagamento.
Nel documento si fa riferimento anche all’ex Gil per la quale “ l’impegno è quello di concordare con la ditta appaltatrice, una volta istituto il cantiere e nel rispetto dei termini consentiti dalla legge e dal contratto di appalto, la riapertura di un’ulteriore porzione di posti auto”, mentre per quanto riguarda un manufatto sito in via Nerente, nel quartiere porto, “ l’amministrazione comunale si impegna a verificare… l’esistenza di condizioni di fattibilità tecnica ed economica per l’apertura di un’ulteriore area di parcheggio in modo contestuale all’avvio del progetto”.
Infine nel documento si legge che “L’amministrazione comunale si impegna ad individuare, tra i parcheggi sotterranei indicati nel piano urbanistico del centro storico, redatto dal prof. Cervelati, quello che prioritariamente dovrà essere realizzato, individuando tempi e modalità finanziarie e progettuali di esecuzione."
Condivise sono, in conclusione, le finalità del Piano di riordino del traffico urbano: favorire il rilancio economico e sociale del centro storico, considerando anche la riqualificazione dell’arredo urbano e del verde pubblico, e razionalizzare l'accesso e l'uscita veicolare dal centro storico.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 24 marzo 2004 - 1986 letture

In questo articolo si parla di





logoEV