Mistero sull'inquinamento elettromagnetico a Monte Solazzi

Senigallia 30/11/-0001 -
"Non abbiamo nessun documento ufficiale, né sul sito internet del Comune, né sulle bacheche della circoscrizione, che attesti i valori delle emissioni elettromagnetiche della torre di Montesolazzi".

da Anna Bernardini
portavoce del Comitato per San Silvestro


Il silenzio di Ceresoni non è sicuramente quello degli “innocenti”.
A quasi due anni dalla cosiddetta delocalizzazione delle antenne di Scapezzano nei siti alternativi, l’assessore non risponde ai giusti quesiti del Comitato di S. Silvestro dichiarando altresì alla stampa l’inutilità del relazionarsi con cittadini così petulanti.
Attualmente, delle promesse del Sindaco & Co., compresi i responsabili dell’ARPAM, non v’è traccia: non abbiamo nessun documento ufficiale, né sul sito internet del Comune, né sulle bacheche della circoscrizione, che attesti i valori delle emissioni elettromagnetiche della torre di Montesolazzi.
Eppure la promessa di tali pubblicazioni era stata riaffermata anche attorno all’inutile e postumo tavolo di concertazione, così fortemente voluto, proprio dal Verde Ceresoni. Alla faccia dell’Agenda 21!
E che dire della certificazione che attesti che le parabole presenti sul traliccio di San Silvestro non producono inquinamento elettromagnetico? Evidentemente nessuno se la sente di certificare una cosa del genere!
Forse i dati del monitoraggio non sono quelli sperati dall’Amministrazione? Che motivo c’è di tenerli nascosti?
Crediamo sia interesse particolare anche della Giunta rendere noti i risultati dei monitoraggi che, se all’interno dei valori di legge, da un lato le sarebbero favorevoli e dall’altro tranquillizzerebbero la cittadinanza.
Qual è dunque il motivo di tanto mistero? A cosa servono quelle parabole che albergano sul traliccio oltre alle antenne delle radio locali delocalizzate? Qual è il valore delle loro emissioni? Fino a dove si propagano e sono pericolose?
Caro Maestro Ceresoni, le abbiamo scritto anche in nome di una bambina di un anno nel cui giardino lei ha voluto posizionare una centralina fissa di rilevamento “emissioni elettromagnetiche cancerogene”. Crediamo di avere diritto a risposte chiare, soprattutto da lei che è un Verde, ai nostri numerosi dubbi e preoccupazioni.
Fiduciosi in un suo riscontro celere e chiarificatore, cogliamo l’occasione per salutarLa.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 marzo 2004 - 2068 letture

In questo articolo si parla di


Anonimo

24 marzo, 07:52
Chiaro ed illuminante! Gli amministratori dove sio sono nascosti?

Anonimo

24 marzo, 14:36
Faccio parte anche io del Comitato "Per San Silvestro", ammiro la nostra portavoce per il coraggio e la determinazione che ha sempre messo in questa battaglia!!! Carissimi amministratori non meritiamo un pochino di considerazione?!




logoEV