L'escavo della ''Nino Bixio'' verrà completato l'11 aprile

Senigallia 30/11/-0001 -
Sono stati consegnati il 17 marzo scorso e stanno procedendo a pieno regime i lavori di escavo della darsena peschereccia “Nino Bixio”.

dal Comune di Senigallia
www.comune.senigallia.an.it


L’intervento risponde ad un progetto del costo di complessivi 96.000 euro, predisposto del Servizio Progettazione OO.PP. della Regione Marche, a cui fa carico anche la direzione dei lavori.
Le operazioni sono eseguite in questi giorni dalla stessa ditta sub-appaltatrice dell’intervento relativo al terzo stralcio del porto, la cooperativa San Martino srl di Chioggia (VE), che ha offerto un ribasso d’asta del 15% rispetto al prezzo base d’appalto di 83.274 euro. Il costo dei lavori ammonta dunque a 70.782,9 euro, che con l’aggiunta degli oneri di sicurezza diventano complessivamente 71.503,92.
È di circa 13.000 metri cubi l’ammontare del materiale fangoso da togliere per garantire alla darsena “Nino Bixio” un pescaggio medio di 3,5 metri. Man mano che saranno escavati, inoltre, i fanghi ottenuti verranno utilizzati per riempire la cassa di colmata realizzata con i lavori del terzo stralcio del porto, operazione quest’ultima autorizzata con decreto dalla Regione Marche in ossequio alle previsioni della legge 179 del 2002.
Dopo oltre un decennio di attesa – annuncia con grande soddisfazione l’Assessore ai Lavori Pubblici, Maurizio Mangialardi – sono finalmente partiti i lavori di escavo della “Nino Bixio”, programmati dall’Amministrazione Comunale per restituire da subito piena funzionalità a questa darsena, che garantisce a Senigallia la presenza e la regolare attività della piccola pesca. È questo un segnale importante ma che non rimarrà isolato: già a settembre, appena conclusa la prossima stagione balneare, sarà avviato il completamento dei lavori sulle altre tre darsene, affinché nella primavera del 2005 l’intero porto di Senigallia possa diventare pienamente operativo”.
Le operazioni di escavo della darsena “Nino Bixio” saranno completate dall’impresa in un tempo contrattuale di 25 giorni e dunque entro la data del prossimo 11 aprile.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 marzo 2004 - 2242 letture

In questo articolo si parla di