Arriva il patentino per i motorini

Senigallia 30/11/-0001 -
Dal 1° luglio per i minorenni sarà indispensabile avere il patentino per poter correre su due ruote.
Gli istituti scolastici senigalliesi, con l'aiuto della Polizia Municipale e della Polizia Stradale hanno organizzato corsi per permettere ai ragazzi di sostenere l'esame.



Gli studenti che frequantano le scuole senigalliesi sono preoccupati, dal primo luglio non potranno più usare il loro mezzo di trasporto preferito.
Il provvedimento della "patente a punti" prevede infatti che per i minorenni non sia più possibile guidare un ciclomotore senza aver sostenuto un esame e conseguito il relativo patentino.
Il provvedimento prevede che, oltre alle scuole guida, anche gli istituti scolastici possano organizzare corsi per preparare i ragazzi all'esame.
A Senigallia gli istituti si sono rivolti alla polizia municipale per avere insegnanti qualificati sul codice della strada.
Il carico di lavoro dei Vigili Urbani è così aumentato oltre le loro forze. I corsi organizzati a Senigallia per tutti gli studenti, anche quelli residenti in altri comuni, saranno 56, per un totale di 450 ore di lezione.
Il sindaco Luana Angeloni ha dato la massima prorità alla cosa, perché non vuole gravare ulteriormente sul bilancio delle famiglie costringendo i ragazzi a rivolgersi a corsi privati. Così in appoggio dei Vigili è arrivata la polizia stradale.
Uno sforzo congiunto delle scuole, del Comune, dei Vigili e della Polizia per favorire una maggior consapevolezza per chi si muove sulla strada, per creare un più forte senso civico e per un'educazione alla legalità importante prima di tutto per la sicurezza dei ragazzi stessi e per tutti coloro che percorrono le nostre strade.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 marzo 2004 - 2145 letture

In questo articolo si parla di