Musica verso la Pasqua

Senigallia 30/11/-0001 -
Il Requiem di Gabriel Fauré in occasione della Pasqua con la corale “Luigi Tonini Bossi”

di Lucia Ciriachi
Lucia@viveresenigallia.it


In occasione della Pasqua vicina, domenica 4 aprile, presso l’Auditorium della Chiesa dei Cancelli, il coro e l’orchestra dell’Associazione corale “Luigi Tonini Bossi”, si esibiranno in un Requiem di Gabriel Fauré.
Il Requiem, l’opera più famosa di Fauré, riflette sul mistero della morte e esprime attraverso la musica tutto il suo mistero, con parole di tenerezza e serenità. Con la sua dolcezza espressiva, l'’intimità assoluta, la purezza melodica, gli abbandoni lirici, gli assoli intonati dai solisti, i cori di purissime voci bianche, il Requiem rappresenta la morte come una liberazione, come un’aspirazione alla felicità dell’aldilà e non come un trapasso doloroso.
Spesso, infatti, la morte è associata all’immagine del giudizio che evoca timore, mentre per Fauré non è che la liberazione dalla schiavitù del peccato, qualcosa di intollerabile e inaccettabile. Il Requiem racconta la morte di Gesù, vista appunto come preludio grandioso della Resurrezione e, i momenti più alti dell’opera sono il Sanctus, il Pie Jesu, l’Agnus Dei e In Paradisum.
Il Requiem si terrà alle 21.15 presso la Chiesa dei Cancelli e l’incasso della serata sarà totalmente devoluto alla costruzione di una scuola materna per i bambini di Camovieras, in Brasile, a cura dell’associazione di volontariato Giardino Degli Angeli. Direttore del coro e dell’orchestra “Luigi Tonini Bossi” è Massimo D’ignazio, soprano Ginevra Schiassi e baritonoDiego Pucci.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 marzo 2004 - 1850 letture

In questo articolo si parla di





logoEV