il resto del carlino: Serie impressionante di colpi

Senigallia 30/11/-0001 -
I malviventi tornano all'assalto di banche, uffici postali, abitazioni e, recentemente, di alcune farmacie. Arresti lampo di pregiudicati da parte di polizia e carabinieri.


SENIGALLIA – Era dalla scorsa primavera che gli istituti di credito ed uffici postali non venivano più presi di mira dai rapinatori.
Gli arresti lampo effettuati dai carabinieri, che avevano bloccato addirittura i malviventi in flagrante o poco dopo il colpo, avevano portato ad assicurare alla giustizia una decina di pregiudicati, originari della Campania e della Calabria.
Non sarà stato certo solo per questo, ma da allora, le modalità delle bande criminali si sono modificate. In effetti i rapinatori, per quanto riguarda Senigallia, si sono specializzati nel far saltare i bancomat (due, negli ultimi mesi, i distributori automatici esplosi alla Carifano ed uno alla Banca Popolare di Pianello di Ostra).
Per mettere a segno rapine ai danni degli istituti di credito dell’hinterland, si è passati invece alle maniere più dure. La vetrata di accesso della Banca delle Marche a Castelleone di Suasa è stata violata addirittura con un fuoristrada blindato, utilizzato come ariete. Stessa modalità sempre nei confronti della Banca Popolare di Ancona a Pianello, dove i malviventi hanno fatto irruzione distruggendo quasi completamente una parete con un caterpillar rubato da un cantiere edile nelle vicinanze. Poi, a dicembre, la rapina e l’uccisione ai danni del tassista Stefano Guazzarotti, con il brillante arresto, operato dalla polizia, del presunto assassino. Le ultime rapine – messe a segno da malviventi solitari – avevano interessato altrettante farmacie. La prima, la farmacia “F.lli Sbrozzi” a Marzocca, dove un malvivente incappucciato e armato di tagliacarte aveva rapinato circa 1700 euro. Pochi giorni fa, invece, altro colpo ai danni della farmacia di Ponte Rio. Il rapinatore, in questo caso, aveva razziato un bottino di circa 400 euro. In totale lo scorso anno le rapine sono state circa una quindicina, anche se il 2003 si è concluso con una serie impressionante di furti nelle abitazioni ed in aziende private situate nel Senigalliese.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 marzo 2004 - 1981 letture

In questo articolo si parla di