Scorribande verso la finale

Senigallia 30/11/-0001 -
Mancano solo quattro tappe per la finale che, al Mamamia, vedrà fronteggiarsi i quattro gruppi vincitori.
Questa sera la musica è di casa al Centro Sociale Saline.


La competizione a colpi di note dell’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Senigallia organizzata da Musikè si sta avviando alla fase conclusiva, dopo la tappa di questa sera rimarranno soltanto tre tappe prima dell’agognata finalissima al “Mamamia”, che vedrà salire sul palco i quattro gruppi vincitori dell’ottava edizione di “Scorribande”.
Intanto i risultati della tappa di recupero di San Valentino all’Insomnia di Barbara hanno visto aggiudicarsi un meritato primo posto i “Magnitostock” con 34 punti. Formazione: Michaele Morgantov (Batteria), Marki Bernoski (Basso e voce). Secondi classificati a pari merito con il punteggio di 33 gli “Eggstype” e i “Boulevard”. Terzi i “Cruor” con 30 punti.
Questo sabato invece la tappa dedicata ai brani propri si svolgerà al Centro Sociale Saline a partire dalle ore 21.
Sul palco, presentati da Matteo Massi, si susseguiranno ben cinque gruppi.
Ad iniziare saranno gli “'NVELLE” con Roberto Anselmi (Chitarra), Andrea Bomprezzi (Voce e armonica).
Seguiranno gli “ANTARES” nati come cover band nel 1999, ma la formazione ideale viene raggiunta solo nel Dicembre 2002 con la creazione di brani propri. Il genere suonato dal gruppo che ha partecipato a tre edizioni di Happy Sound Days Festival per emergenti e alle selezioni provinciali di Arezzo Wave è rock con influenze punk. Formazione: Yuri Pierini (voce e chitarra elettrica), Enrico Tombi (batteria), Lorenzo Fabbri (basso), Giovanni Porta (Chitarra).
Terzi ad esibirsi saranno i “NEOMÒNIA” con Andrea De Rosa (Chitarra), Francesco Spinelli (basso), Manuela Monni (Batteria), Giovanni Porta (Chitarra).
Poi sarà la volta degli “ARROYO” con Lorenzo Romagnoli (Chitarra, banjo e voce), Davide Marinozzi (Chitarra e mandolino), Giuseppe Magnelli (Basso).
Chiuderà la serata la musica sperimentale dei “M.A.Z.C.A.”, “mantra avvolgente dove materiche pennellate di chitarra si intrecciano a solide linee di basso e roboanti ritmiche, impreziosite a volte da accattivanti arrangiamenti analogico-digitali”. Formazione Marco Bernacchia (Chitarra), Michele Morganti (Basso), Daniele Madri (Batteria).





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 21 febbraio 2004 - 1991 letture

In questo articolo si parla di





logoEV